Path Guide è un’app sviluppata da Microsoft per la navigazione all’interno degli edifici (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

Da quando ha deciso di interrompere la produzione di smartphone, gli sforzi di Microsoft in campo mobile si sono tutti concentrati sullo sviluppo software, con l’aggiornamento e il lancio di servizi per le due piattaforme più diffuse, iOS ed Android. L’app che vogliamo segnalarvi oggi è proprio uno dei frutti della direzione intrapresa dall’azienda di Redmond e si preannuncia davvero molto interessante: si tratta di Path Guide, un’app per la navigazione all’interno degli edifici.

Data la peculiarità degli ambienti a cui si rivolge, l’app sceglie programmaticamente di non fare uso del GPS – non sarebbe uno strumento affidabile, la maggior parte delle volte il segnale risulterebbe assente – sostituendolo con altri sensori di cui sono comunemente dotati i vostri dispositivi, come l’accelerometro e il magnetometro. La navigazione non avrà quindi il classico aspetto di un cursore in movimento su una mappa, bensì di indicazioni lineari che utilizzano i passi come unità di misura.

LEGGI ANCHE: Gboard 6.4 beta porta la Modalità Incognito anche su Android Marshmallow e Nougat (foto)

Un servizio così ambizioso però, per avere successo necessiterà anche della collaborazione fra gli utenti, soltanto con la creazione di una vera e propria comunità l’app risulterà davvero utile in futuro. Infatti, gli utenti potranno condividere i percorsi per giungere a determinate destinazioni, all’interno di grandi edifici come aeroporti, stazioni ed ospedali, aggiungendo note, immagini, indicazioni vocali e mettendo a disposizione una vera e propria traccia virtuale, che altri utenti potranno seguire per giungere al luogo desiderato.

Path Guide è in sviluppo da quasi due anni e, per ammissione della stessa Microsoft, è ancora lontano dalla perfezione. Tuttavia l’apertura al pubblico dell’app (installabile liberalmente dal Play Store, vi lasciamo il link qui sotto) è sinonimo di un sufficiente stadio di sviluppo. Ora la palla passerà agli utenti, che avranno davvero il potere di decidere le sorti di questa potenzialmente utilissima app.


Via: Neowin