Xiaomi Mi Mix II sfrutterà una diversa tecnologia per la “capsula auricolare”

Lorenzo Delli

Il bellissimo schermo di Xiaomi Mi Mix portava con sé anche uno dei difetti più evidenti del dispositivo, un difetto di cui la maggior parte degli acquirenti si è lamento a più riprese. Stiamo parlando della diffusione dell’audio in chiamata tramite effetto piezoelettrico, che in sostanza fa vibrare la scocca per propagare il suono.

Si tratta di una tecnologia che potremmo tranquillamente definire innovativa, ma il risultato finale purtroppo risulta meno gradevole del previsto. Non scordiamoci che stiamo comunque parlando di un dispositivo il cui scopo primario sarebbe proprio quello di telefonare.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi6 ufficiale: fa più rima con iterazione che con innovazione

E infatti Xiaomi nel successore Xiaomi Mi Mix II sfrutterà una tecnologia diversa, almeno da quanto rivelato dall’analista Sun Changxu. Xiaomi starebbe infatti collaborando con AAC Technologies, altra società cinese particolarmente attiva, per lo sviluppo di una nuova tecnologia per il momento denominata “AAC Actuator” che sarà utilizzata per la diffusione dell’audio in chiamata. La tecnologia in questione porterà con sé una qualità audio migliore, specialmente a basse frequenze, e una particolare attenzione agli standard imposti dal 3GPP.