Come installare APK manualmente

Lorenzo Delli -

Se seguite abitualmente AndroidWorld o altri siti di tecnologia che trattano il tema Android potreste leggere spesso la dicitura “download apk“: tale dicitura indica appunto la presenza in tali articoli di link utili a scaricare i così detti APK, ovvero dei pacchetti che contengono i file di installazione delle applicazioni dedicate ad Android, alla stregua degli eseguibili di Windows (.exe) o di macOS (.app).

Scaricare ed installare un APK equivale quindi ad installare manualmente un’applicazione sui vostri dispositivi Android, “scavalcando” quindi il Play Store di Google da cui è di solito possibile installare applicazioni e giochi con un semplice tap su schermo.

LEGGI ANCHE: Overlay schermo rilevato: da cosa è causato e come risolvere

Anche il Play Store ovviamente contiene app e giochi in formato APK, ma si limita ad installarli sul dispositivo rendendo trasparente l’operazione all’utilizzatore. Se quindi c’è lo store virtuale di Google (o l’Amazon App Shop) per scovare ed installare tutto ciò che può servirmi, perché dovrei installare manualmente gli APK, e sopratutto, come li installo manualmente? Cerchiamo di rispondere a queste due domande.

Come installare APK manualmente

Prima di interrogarci sull’utilità dell’installazione manuale di un file .apk, vediamo come si effettua tale operazione in sicurezza. Prima di scaricarne ed installarne manualmente uno è necessario seguire una brevissima procedura. Recatevi nelle Impostazioni del vostro dispositivo e cercate la voce Sicurezza; quest’ultima si trova talvolta in combinazione con Schermata di blocco, e la dicitura da cercare potrebbe quindi essere Scherm. blocco e sicurezza. Nell’elenco che visualizzerete dovrete cercare la voce Sorgenti sconosciute, che, una volta attivata, “Consente l’installazione delle applicazioni da sorgenti diverse da Play Store.”, ovvero proprio quello che fa al caso nostro!

Come installare apk sorgenti sconosciute
Come installare apk manualmente – Da Impostazioni -> Sicurezza dovete cercare la voce Sorgenti sconosciute e attivare il flag.

Una volta attivata questa impostazioni siete pronti ad installare manualmente i file .apk. Per installarlo dovrete per prima cosa individuare il file sul vostro dispositivo. Per fare ciò dovrete servirvi di un file manager, ovvero di un’applicazione che vi permetta di esplorare il contenuto delle vostre cartelle. Di solito gli APK scaricati direttamente da smartphone finiscono nella cartella Download. Buona parte degli smartphone hanno applicazioni denominate Archivio o simili che vi permettono di esplorare le cartelle presenti e di scovare quella denominata appunto Download. Se non avete un buon file manager sul vostro smartphone Android potete sempre recuperarlo dal Play Store: provate ad esempio Astro. Una volta trovata, cercate l’APK che volete installare e premeteci sopra.

Come scaricare apk Archivio
Come installare apk manualmente – Individuato l’APK sul vostro dispositivo vi basterà tapparci sopra per avviare la procedura di installazione.

Se il vostro dispositivo è dotato della versione Android 6.0 Marshmallow o superiori, una volta premuto sull’APK, oltre a visualizzare l’apposito pulsante per proseguire con l’installazione, potrete anche consultare i permessi che richiederà l’applicazione per essere eseguita a dovere. Non tralasciate queste informazioni: visto che potrebbe capitarvi di installare APK presi appunto da “sorgenti sconosciute“, è sempre bene controllare a cosa si va incontro.

Perché installare APK manualmente

Scaricare APK da “fonti sconosciute” può essere estremamente pericoloso per il vostro dispositivo. Applicazioni e giochi disponibili sotto forma di APK scaricati da siti non conosciuti potrebbero in realtà nascondere codice malevolo, come malware anche in grado di prendere il controllo in remoto del dispositivo ed installare ulteriore codice malevolo.

Vi consigliamo quindi di installare APK sul vostro dispositivo solo se siete assolutamente certi della provenienza del file e, sopratutto, solo se siete obbligati. È questo il caso di Facebook Lite e Messenger Lite, due applicazioni molto utili ma disponibili solo per paesi in via di sviluppo. Sulle pagine del nostro portale riportiamo con frequenza i link per scaricare in tutta sicurezza gli apk con le ultime versioni di queste applicazioni altrimenti non reperibili dal Play Store di Google. Un’altra fonte sicura da cui scaricare apk in tutta sicurezza è apkmirror.

Android Malware
Come installare apk manualmente – I malware si possono nascondere anche negli APK più innocui: tempo fa ce n’era uno nascosto anche in un APK di Pokémon GO che circolava in rete.

Ci sono poi determinati sviluppatori che preferiscono non pubblicare le loro applicazioni sugli store, rendendoli disponibili dai loro siti ufficiali o da forum quali XDA direttamente in forma di APK. Anche in questo caso potete dormire sonni tranquilli. Se poi volete stare ancora più tranquilli potreste installare sul vostro dispositivo un antivirus come ad esempio quello proposto da Kaspersky.

Non confondiamoci però: su Android non ci sono virus, gli antivirus che trovate sul Play Store servono ad individuare eventuali virus nei file che scaricate sul vostro dispositivo mobile che poi potreste spostare sui vostri PC Windows. I file malevoli che Android deve temere sono malware, un’altra categoria quindi di file comunque ugualmente pericolosa. C’è da dire che i malware si nascondo anche su alcune applicazioni disponibili sul Play Store: vale quindi la regola generale di fare sempre attenzione a ciò che installate sul vostro dispositivo!

Impossibile aprire file apk

È possibile che tentando di installare un apk scaricato da Internet, si venga accolti da una schermata di errore che solitamente riporta il messaggio “Impossibile aprire file apk“. Le alternative sono due: o il vostro smartphone/tablet Android è incompatibile con l’applicazione/gioco che state cercando di installare, o il file apk da voi scaricato è in qualche modo corrotto o danneggiato.

Nel primo caso c’è ben poco da fare, vi dovrete rassegnare a non utilizzare quell’applicazione o quel gioco sul vostro dispositivo. Potete provare a cercare su Google se effettivamente il vostro dispositivo è incompatibile con quel gioco (di solito è sufficiente cercare la combinazione dei termini “nome dispositivo” + “nome app/gioco“). In caso contrario, potrebbe quindi essere incappati in un apk corrotto. Provate a cercare lo stesso file da un’altra fonte, facendo comunque attenzione a non incappare in siti poco raccomandabili.

Installare file apk su PC

Ci sono dei programmi dedicati a Windows che vi permettono di eseguire applicazioni e giochi dedicati ad Android direttamente sul vostro PC. Uno dei più conosciuti è BlueStacks. Potete scaricarlo gratuitamente dal sito ufficiale.

Anche su BlueStacks è possibile installare manualmente i file apk. Se avete già scaricato e installato BlueStacks basta seguire i seguenti passaggi:

  • Scaricate l’apk che volete installare sul vostro PC
  • Aprite il percorso C:\Program Files (x86)\BlueStacks
  • Cercate il file HD-ApkHandler
  • Cliccateci con il tasto destro del mouse e selezionate la voce Invia a -> Desktop
  • Trascinate l’apk che volete installare sull’icona di HD-ApkHandler

BlueStacks

Come installare più apk contemporaneamente

E se volessimo installare più pacchetti apk contemporaneamente? Se vi state chiedendo l’utilità della cosa, in realtà è più semplice di quanto pensiate. Supponete di avere un po’ di apk di applicazioni che per svariati motivi installate manualmente senza passare dal Play Store. Supponete adesso di voler ripristinare ai dati di fabbrica il vostro smartphone. Una volta effettuato il ripristino dovreste reinstallare manualmente tutti gli apk uno ad uno, a meno di non utilizzare un’applicazione disponibile sul Play Store!

L’applicazione, molto semplicemente, si chiama APK Installer, e come suggerisce il nome vi permette di installare con facilità gli apk sia dalla memoria interna che da quella esterna. L’interfaccia è di facile utilizzo, e vi permetterà di selezionare più apk da un elenco puntato e di installarli tutti con un solo tap. Ma le funzioni di APK Installer non terminano qui.

Backup di un apk

Mettiamo che ci sia un’applicazione che vorreste passare manualmente ad un altro dispositivo o ad un vostro amico che ha uno smartphone incompatibile, almeno secondo il Play Store. Sempre utilizzando APK Installer potrete trasformare le applicazioni installate sul vostro dispositivo in un apk installabile a piacimento su un altro dispositivo Android. In Manage App è sufficiente selezionare l’app o il gioco che volete trasformare in apk e premere su Export apk.

Ovviamente il backup così creato dovrà essere salvato in memoria o da qualche altra parte (ad esempio sul vostro PC). Ci sono altri modi per effettuare il backup di applicazioni e giochi, alcuni però richiedono i permessi di root. Potreste ad esempio rivolgere la vostra attenzione a Titanium Backup, una delle app più longeve e potenti del panorama Android che tra l’altro, nella sua versione Premium, permette anche di installare più apk contemporaneamente (come dicevamo nel precedente paragrafo).

GUIDE DA NON PERDERE