Anche Galaxy S8 utilizza fotocamere da fornitori diversi, ma probabilmente non “a caso”

Nicola Ligas -

Galaxy S8 impiega un sensore posteriore da 12 megapixel ed uno frontale da 8 megapixel, entrambi f/1.7, ma non tutti i modelli hanno sensori della medesima marca, anche se non pensiamo che si tratti di una cosa completamente casuale.

Alcune unità impiegano infatti come fotocamera principale la S5K2L2 ISOCELL prodotta da System LSI (Samsung) ed altre utilizzano il sensore Sony IMX333. Entrambi hanno una dimensione di 1/2,55”, dual pixel / phase-detection autofocus, OIS, e registrazione video 4K. Non dovrebbero quindi esserci differenze troppo evidenti, ma sta di fatto che sono comunque due sensori diversi.

In base alle prove che abbiamo fatto, siamo abbastanza convinti che l’uso di un sensore o dell’altro non sia casuale, ma legato a specifiche regioni, un po’ come l’impiego del SoC Exynos 8895 in Europa oppure Qualcomm Snapdragon 835 negli USA. I modelli in vendita in Italia dovrebbero infatti essere dotati di sensore ISOCELL, fino a prova contraria.

Un ragionamento analogo vale per la fotocamera frontale, per la quale alcune unità utilizzano il Sony IMX320 ed altre il S5K3H1 sempre di Samsung. Anche in questo caso, entrambi sono da 8 megapixel, con autofocus e registrazione video QHD, sebbene HDR ed EIS siano disabilitati in questa modalità. Anche in questo caso, siamo piuttosto convinti che nei modelli italiani venga impiegato il sensore S5K3H1.

Giusto per fare un paragone col passato, Galaxy S7/S7 edge utilizzavano sensori S5K2L1 o IMX260, quindi in ogni caso non sono gli stessi, anche se le prime impressioni non ci dicono che ci sia grande differenza.

Non abbiamo ragione di credere che ci siano differenze sostanziali, ed in ogni caso nessuno può scegliere che fotocamera avere prima di comprare lo smartphone, ma se avessimo l’opportunità di confrontare i vari sensori in prima persona, analizzeremo senz’altro con più calma la questione.

Via: SamMobile