Bloomberg: Galaxy S8 userà il riconoscimento del volto (e non solo) per i pagamenti mobili

Nicola Ligas -

Pochi giorni fa era già trapelata l’ipotesi che Galaxy S8 potesse integrare una qualche forma di riconoscimento del volto, probabilmente per aiutare lo scanner dell’iride nello sblocco sicuro del dispositivo. L’idea viene ora rafforzata da Bloomberg, che specifica l’utilità del riconoscimento del volto, e degli altri metodi di autenticazione biometrica, per i pagamenti mobili.

Attenzione anche al fatto che questa funzione arriverà within months of release entro mesi dal lancio, ovvero non sarà disponibile da subito, probabilmente perché Samsung non è riuscita ad anticipare abbastanza i tempi e stringere tutti gli accordi necessari con le banche, ma vorrà comunque cercare di giocare d’anticipo rispetto ad Apple, che potrebbe introdurre funzioni simili su iPhone 8.

LEGGI ANCHE: La nostra pagina completa su Huawei P10

Galaxy S8 unirà insomma lettore di impronte digitali, scanner dell’iride e riconoscimento del volto per garantire l’accesso all’utente ai pagamenti in mobilità, tra cui ovviamente Samsung Pay. Samsung ha ovviamente declinato ogni commento in merito, ma è ovvio che qualche minima sorpresa voglia tenersela in serbo per la presentazione del 29 marzo.

Aggiornamento

Il noto informatore Ricciolo ha confermato quanto riportato da Bloomberg, aggiungendo che i pagamenti con scansione dell’iride arriveranno a novembre 2017 in Corea e pochi altri mercati, per poi espandersi in seguito al resto del mondo, quindi difficilmente ne riparleremo in Italia prima del 2018.

Fonte: Bloomberg