Galaxy Note 7 potrebbe tornare in commercio, ma con un’altra batteria (aggiornato: smentita dall’India)

Nicola Ligas -

Due indizi non fanno mai una prova, ma più fonti autorevoli concordano sul fatto che Galaxy Note 7 potrebbe tornare in commercio, in versione “ricondizionata“, direttamente da Samsung stessa. Non si tratterebbe del medesimo modello originale, ma di una versione con batteria ridotta, intorno ai 3.000-3.200 mAh, contro i 3.500 originari.

Scusate se ne approfittiamo per essere un po’ maligni, ma se non c’erano problemi strutturali in Galaxy Note 7, come confermato dalle indagini di Samsung, perché cambiare la batteria con una inferiore? Non bastava sceglierne una che non presentasse difetti? – Fine delle malignità. Andiamo avanti.

LEGGI ANCHE: Tutto ciò che sappiamo su Huawei P10

Chiariamo infine che non si parla di un ritorno sul mercato Europeo o statunitense, ma solo in pochi paesi asiatici, in particolare India o Vietnam. Dalle nostre parti ormai Galaxy Note 7 è morto e sepolto, e Samsung non avrebbe probabilmente alcun interesse nel cercare di esumarlo, ma dato che l’azienda dovrebbe avere circa 2,5 milioni di Note 7 avanzati, in questo modo potrebbe evitare problemi di smaltimento, che su simili volumi non sono irrisori.

 
Aggiornamento22/02/2017 ore 08:45

“Il report di Samsung che vorrebbe vendere Galaxy Note 7 ricondizionati in India è sbagliato.” Così un portavoce dell’azienda coreana smentisce quanto detto qui sopra circa la possibilità che Note 7 torni in vendita, seppure un po’ modificato. La divisione principale di Samsung non si è ancora pronunciata in merito, ma dato che l’India era proprio uno dei paesi chiamati in causa, la sua diretta smentita ha un forte valore.

Via: Engadget, Gadgets 360°Fonte: ZDNet, Hankyung, Reuters