Google ha pagato oltre 3 milioni di dollari per il programma di caccia alle vulnerabilità

Vezio Ceniccola

Come molte altre grandi aziende del settore tecnologico, Google ha un programma che premia con moneta sonante coloro che riescono ad individuare falle di sicurezza nei suoi software. Questa iniziativa si chiama Vulnerability Rewards Program e nel corso del 2016 ha pagato più di 3 milioni di dollari ai ricercatori e ai programmatori di mezzo mondo.

Lanciato nel 2010, il programma ha già stanziato oltre 9 milioni di dollari nel corso della sua storia, riuscendo a dare un grande contributo per quanto riguarda la sicurezza dei servizi di BigG e del sistema operativo ChromeOS.

Il grande aumento dei premi nell’ultimo anno si deve, però, ad un motivo ben preciso: l’estensione del programma anche per la piattaforma Android. Sono stati moltissimi i ricercatori che si sono messi al lavoro sul sistema operativo mobile di BigG, e sembra proprio che la caccia alle vulnerabilità abbia dato i suoi frutti, viste le cifre in ballo.

LEGGI ANCHE: Google apre la beta per Android 7.1.2

Nel 2016, infatti, Google ha fornito ben 1000 premi divisi per 350 partecipanti al suo programma, con ricompense in denaro che arrivano fino a 100.000$. Inoltre, gli utenti più attivi sono stati inseriti nella Hall of Fame sul sito ufficiale del programma, meritandosi tutti gli onori del caso.

Se anche voi volete prendere parte al Vulnerability Rewards Program e andare a caccia di qualche bug, potete consultare il sito ufficiale a questo indirizzo.

Via: TechCrunch