Nextbit dice addio al Robin e viene comprata da Razer

Emanuele Cisotti -

Nextbit non è sicuramente riuscita a sfondare ma in molti online conoscono il Robin, il loro unico smartphone mai immesso sul mercato. Si tratta di uno smartphone votato al cloud e che fa della sincronizzazione delle app con l’archiviazione remota il suo vero punto di forza. O forse dovremmo parlare al passato.

LEGGI ANCHE: Recensione Nextbit Robin

Nextbit ha infatti chiuso la produzione di Robin e ha terminato le scorte della sua ultima mandata di produzione (anche se sicuramente ne troverete ancora qualcuno online). Nextbit viene poi comprata da Razer, famosa azienda che produce principalmente PC e accessori per i videogiocatori. Il CEO di Nextbit Tom Moss ha fatto sapere che tutto il team di 30 persone verrà assorbito in quello di Razer per continuare a lavorare sul mondo mobile.

I dettagli dell’accordo sono pochi ma Moss ha dichiarato che:

“Questo ci permetterà sostanzialmente di fare quello che vogliamo ma con molte più risorse a nostra disposizione”.

Queste parole ci fanno subito pensare ad un futuro Razer phone, magari ancora in chiave cloud. Per gli utenti di Robin l’azienda ha garantito che offrirà assistenza hardware per i prossimi 6 mesi e aggiornamenti software per i prossimi 12 mesi.

 

Via: Recode