Questo è Galaxy S8, e accidenti quant’è grande! (ma ha solo 4 GB di RAM) (però c’è il force touch)

Nicola Ligas -

Evan Blass colpisce ancora. Con un paio di mesi di anticipo rispetto al lancio ufficiale, atteso per il 29 marzo, il noto informatore ha svelato praticamente ogni dettaglio di Galaxy S8 ed S8 Plus, incluso il prezzo e la prima, vera foto reale.

Due varianti, una da 5,8 e l’altra da 6,2”, entrambe QHD Super AMOLED, ed entrambe edge. Il rapporto schermo superficie viene indicato in 83% ma sinceramente ci sembra maggiore di questo (che sia un typo per 93%?), mentre il rapporto di forma è alquanto insolito: 18,5:9 (la risoluzione dovrebbe essere 2.960 x 1.440 pixel), ma tenete conto che i pulsanti saranno a schermo. Un fatto importante è però la presenza del force touch, con la parte inferiore del display (non capiamo se solo questa o meno) in grado di distinguere diversi livelli di pressione, ma non sappiamo ancora di preciso a che scopo.

Due processori, Snapdragon 835 ed Exynos a seconda dei mercati, entrambi prodotti a 10nm, con un aumento di performance di circa l’11% rispetto a Galaxy S7 e con GPU del 23% più veloci, ma anche più efficienti dal punto di vista energetico di ben il 20%. Questo elemento è importante, perché la capacità delle batterie non è aumentata: 3.000 mAh per Galaxy S8 e 3.500 mAh per Galaxy S8 Plus, anche se nel complesso l’autonomia dovrebbe risultare maggiore.

Allo stesso modo, abbiamo solo 4 GB di RAM, come gli anni passati, mentre il quantitativo di memoria interna è stato portato a 64 GB come punto di partenza, rimanendo comunque espandibile con microSD (fino a 256 GB).

Di primo acchito sembra invariato anche il corpo fotografico: 12 megapixel dietro ed 8 megapixel davanti, entrambi con f/1.7. La fotocamera principale avrà funzioni di ricerca visuale, con riconoscimento di caratteri o degli oggetti, eseguendo al volo ricerche sul web o anche l’acquisto di prodotti, mentre a fianco della fotocamera frontale c’è anche uno scanner dell’iride come su Galaxy Note 7.

Il lettore di impronte digitali è stato spostato sul retro, ma non esattamente dove pensereste, bensì a fianco della fotocamera posteriore, in una posizione un po’ problematica da raggiungere, almeno così di primo acchito. Nella parte inferiore abbiamo porta USB Type-C, jack audio (sì, ci sarà!) e speaker.

Confermata anche la possibilità di usare lo smartphone come PC, collegandolo ad un monitor esterno, tramite un’apposita dock HDMI. Questa funzione si chiama Samsung DeX, ma i dettagli precisi sul suo funzionamento restano un mistero. Allo stesso modo, ci sarà un assistente vocale chiamato Bixby, che dovrebbe essere in grado di eseguire comandi molto complessi, più di Google Assistant e Siri, e che verrà azionato anche grazie ad un pulsante dedicato posto sul fianco dello smartphone. Anche nel suo caso, dettagli più precisi sono al momento assenti.

Infine il prezzo: 100€ in più dello scorso anno, con Galaxy S8 a 799€ e Galaxy S8 Plus ad 899€ (in Italia potrebbero essere 829 e 929, dato che S7 ed S7 edge costavano di più che nel resto d’Europa), entrambi presentati il 29 marzo ed in vendita dal 21 aprile. Ed infine, ecco la foto di Galaxy S8 Plus (da notare che @evleaks non ha confermato questo nome), e lo spazio per i vostri commenti subito sotto.

Fonte: Venturebeat