Samsung vuole vendere 60 milioni di Galaxy S8, arriva anche un’altra conferma sul lancio ritardato

Lorenzo Delli - Samsung potrebbe mostrare alcuni esemplari di Galaxy S8 al MWC 2017, ma il lancio è ritardato di almeno un mese.

Limitarsi a dire che Samsung ha grandi piani per il suo nuovo Galaxy S8 è piuttosto scontato. È ovvio che una società voglia piazzare il maggior numero di esemplari, ma certi dati diventano più interessanti se rapportati ad altri dati, in questo caso relativi ai precedenti modelli della longeva linea Galaxy S.

Una fonte interna all’azienda, ovviamente rimasta anonima, ha rivelato al portale coreano The Investor che Samsung ha richiesto ai suoi partner di fornire sufficienti parti per assemblare 60 milioni di Galaxy S8. L’obiettivo è ovviamente quello di piazzarli tutti nel minor tempo possibile.

LEGGI ANCHE: Ancora brevetti Samsung: il futuro di smartphone pieghevoli e serie Galaxy S

A tal proposito è interessante vedere i dati di vendita dei precedenti modelli. Vi ricordavate che Samsung era riuscita a piazzare 70 milioni di Galaxy S4 e “solo45 milioni di Galaxy S5?

  • Galaxy S3 (2012) – 65 milioni
  • Galaxy S4 (2013) – 70 milioni
  • Galaxy S5 (2014) – 45 milioni
  • Galaxy S6 (2015) – 45 milioni
  • Galaxy S7 (2016) – 48 milioni (stimati)

In rapporto ai dati di vendita di Galaxy S3 e Galaxy S4 persino S7 non ha realizzato numeri poi così alti, anche se l’uscita di Galaxy S8 non fermerà certo le vendite dei due modelli di settima generazione (anzi). La stessa fonte ha confermato che il lancio del dispositivo è posticipato di un mese: non lo vedremo in commercio quindi prima di metà aprile, ma non è da escludersi un eventuale presentazione al MWC. Entro qualche settimana ne sapremo di più.