I 10 migliori giochi per Android del 2016

Giorgio Palmieri - Tempo di bilanci.

Le tradizioni ci rendono più consapevoli del presente, in quanto sono strettamente collegate alla nostra storia, fatta di eventi, usanze e costumi. Quindi cerchiamo di fare la nostra parte, contribuendo anche quest’anno con l’annuale e tradizionale classifica dei 10 migliori giochi per Android.

Le regole sono sempre le stesse: si parla di titoli usciti nel corso del 2016 e ciascuno ha donato qualcosa di concreto per la scena videoludica mobile del caro robottino verde. Non vi resta altro che mettervi comodi per godervi lo spettacolo.

AW STORY: Top Ten 2013 | Top Ten 2014 | Top Ten 2015 | Migliori Giochi Android Gratis

Lorenzo Delli ha collaborato
alla realizzazione di questo articolo

Video Migliori Giochi Android del 2016

Il seguente articolo è stato creato tenendo a mente la realizzazione di un video apposito. Pertanto, vi consigliamo caldamente di guardare il filmato qui sotto, preferibilmente con delle cuffie, perché la sola lettura non sarà sufficiente a godersi questa classifica di fine anno.

10. Uncharted: Fortune Hunter

Uncharted

Uncharted: Fortune Hunter non è né un gioco rivoluzionario, né un prodotto esente da problematiche. E allora perché è in questa lista? Beh, perché è effettivamente un gioco, non un titoletto creato solo per pubblicizzare la controparte principale, quel capolavoro di nome Uncharted 4: Fine di un Ladro su PS4. Il puzzle solving di Fortune Hunter si è infatti dimostrato molto competente, al netto della sua semplicità. Si tratta di osservare bene i meccanismi del livello, di pensare in anticipo, per poi risolvere il rompicapo con meno mosse possibili. Nessun sistema ad energia, niente acquisti in-app invasivi, insomma, questo titolo ci ha sorpreso per la sua genuinità, cosa non da poco. Infine, le ricompense ottenibili nel multiplayer di Uncharted 4 sono la ciliegina sulla gustosa torta. In breve, è così che andrebbero fatte le cosiddette companion app.

Google Play Badge

9. PinOut

PinOut-Android-iOS

I Mediocre, gli sviluppatori di Smash Hit, si sono reinventati il flipper. Il risultato si chiama PinOut, ed è un tavolo pinball strutturato a livelli a difficoltà crescente. Ogni stage è caratterizzato da più sezioni che dovete superare indirizzando la palla verso le rampe, contro l’incessante scorrere della lancetta, l’unico, vero nemico. L’odore arcade è fortissimo in questa piccola produzione, accompagnato da una colonna sonora retro-futuristica che è una delizia. In poche parole, è uno di quei giochi perfetti per le sessioni sul tronoavete capito di quale trono stiamo parlando, vero?

Google Play Badge

8. Lost in Harmony

Lost in Harmony Android Copertina

Lost in Harmony è speciale per il modo col quale ci ha fatto battere il cuore. Lo fa sfruttando una serie di caratteristiche che lo rendono unico nel suo genere: con la musica e le ambientazioni oniriche; con la giocabilità, che propone un ibrido tra il gioco musicale e quello a corsa automatica; ma soprattutto, con la storia, breve, anzi, brevissima, ma intensa come poche su Android, capace di sensibilizzare i suoi giocatori. Ecco, appunto, sensibilizzare: una cosa rara sulle piattaforme mobili, non credete? Ed è per questo motivo che lo premiamo, e anche per il supporto di nuovi contenuti aggiunti in maniera costante dagli sviluppatori, nonostante un gameplay più artificioso del dovuto. Tuttavia, fatevi un favore: mettetevi le cuffie e giocatelo, senza troppi fronzoli. Ne rimarrete estasiati.

Google Play Badge

7. Power Hover

Power Hover - 3

Sebbene sia nelle meccaniche un semplice gioco di corse a bordo di hoverboard, Power Hover riesce ad offrire un gameplay solido e per certi versi fresco grazie – pensate un po’ – ad un intelligente utilizzo della telecamera, che serpeggia tra le varie fasi del livello con una naturalezza spiazzante: segue il protagonista, poi si innalza a campo aperto, e si diverte a stupire continuamente il giocatore tramite questo costante cambiamento dell’angolo di visuale. Un vero spettacolo per gli occhi, e anche per le orecchie. Davvero, dovete provarlo.

Google Play Badge

6. Legend of the Skyfish

Legend-of-the-Skyfish-1

Legend of the Skyfish è un’esperienza briosa nella quale le dinamiche del gioco d’avventura si fondono sapientemente con la piattaforma mobile e i suoi tratti distintivi. Il giocatore assume i panni di una ragazza dotata di una canna da pesca, e il level design si diverte a proporvi ogni sorta di situazione legata all’utilizzo di questa particolare arma. L’idea parte come tributo alla leggendaria saga di Zelda, per poi evolversi in un qualcosa di personale: ora non ci resta altro che aspettare un eventuale secondo episodio.

Google Play Badge

5. Crashlands

Crashlands-Copertina

Dietro le righe di codice di Crashlands si nasconde una storia di sviluppo ispirante. Butterscotch Shenanigans è infatti un team composto principalmente da tre fratelli, uno dei quali, Sam Coster per l’esattezza, ha dovuto combattere contro due diverse, e tremende, forme di tumori durante il corso del 2013. Crashlands sarebbe dunque dovuto essere il suo lascito videoludico in cui avrebbe riversato tutto, ma proprio tutto ciò che aveva in mente dal primo istante del suo inizio di carriera da game designer. Così è stato. Solo che, meno male, lui è ancora qui con noi. Il buon Sam ha vinto la battaglia contro la malattia ed è pronto a godersi i meritati frutti del suo lavoro, e signore e signori, che lavoro! Crashlands è un titolo che vive in un perenne equilibrio tra il classico gioco di ruolo a missioni e l’esperienza di crafting accomodante, contestualizzato in un universo stilisticamente adorabile e vivacissimo, dove il giocatore è spinto all’esplorazione dal piacevole, e sano, senso della scoperta. Insomma, cosa state aspettando?

Google Play Badge

4. Deus Ex GO

Deus-Ex-GO-2

La serie GO di Square Enix è ormai sinonimo di qualità. Dopo Hitman GO e lo splendido Lara Croft GO, infatti, la divisione di Montréal del colosso nipponico ha sfornato Deus Ex GO, terzo capitolo ispirato alla grande saga ideata dal mitico game designer Warren Spector. Il risultato dell’operazione è un gioco che combina gli elementi di gameplay dei due precedenti titoli, dall’approccio stealth passando poi per gli enigmi ambientali, regalandoci un prodotto robusto, pieno zeppo di sfumature da apprezzare. Difficile stabilire se sia davvero quello che brilla di più tra i tre, ma Deus Ex GO è sicuramente un’aggiunta importante, nonché graditissima, allo scenario videoludico mobile.

Google Play Badge

3. Clash Royale

Clash-Royale-Recensione

Clash Royale è un titolo del quale si è parlato molto, sia nel bene che nel male. Al di là infatti delle critiche ricevute, rivolte più che altro al modello di monetizzazione free-to-play con acquisti in-app abbastanza salati, la nuova fatica di Supercell è un minestrone di meccaniche ibride prese da diversi generi, dagli strategici in tempo reale ai giochi di carte, in un tripudio di divertimento a cui è davvero difficile resistere. Il merito di Clash Royale è quello di aver portato in vita il concetto di competizione nel panorama videoludico Android, unendolo però alla rapidità di un sistema di gioco che non sacrifica gratificazioni. Una partita tira letteralmente l’altra, in una formula vincente capace di valorizzare la piattaforma mobile in tutte le sue sfaccettature. Se non avete ancora avuto l’occasione di provarlo, mettete da parte i pregiudizi e il vostro probabile odio nei confronti dei video su Youtube su spacchettamenti e acquisti spasmodici di gemme, e date una chance a Clash Royale.

Google Play Badge

2. Reigns

reigns

Cosa succede quando un videogioco di simulazione di sovrano incontra il piccante universo creato dall’app Tinder? Beh, così nasce Reigns, titolo originalissimo di cui ci siamo innamorati nel giro di 10 minuti. Di cosa si tratta materialmente? Immaginate di essere un re, e che ogni vostra scelta sia in grado di modificare la crescita del regno. Ad ogni richiesta potrete rispondere in soli due modi, con il classico trascinamento del dito a la Tinder, e l’obiettivo sarà quello di mantenere bilanciati tutti i parametri della società medievale. Sì, certo, la dinamica di gioco è spaventosamente semplice e potrebbe risultare ripetitiva alla lunga ma, al contempo, si tratta di un’esperienza brillante e soprattutto unica, per cui non perdete tempo e andatelo ad acquistare subito.

Google Play Badge

Ci siamo, amici e amiche di AndroidWorld: non ci rimane altro che scoprire chi c’è in cima al podio.

E con un po’ di emozione, annunciamo: il gioco che meglio rappresenta l’intero 2016 è…

1. Pokémon GO

pokemon-go-final

Il livello di degrado di molti commenti letti sui social nei confronti di Pokémon GO, durante il periodo di rilascio, è paragonabile a quello di un teatro di scontri tra scimmie bonobo che si lanciano sterco addosso. Così ho personalmente apostrofato tutti i messaggi provenienti da quelle persone i cui pregiudizi hanno costretto loro a scrivere frasi del calibro di “sti giochini del @#%& per rinc#@$%&” o “andate a lavorare”, “ci sono cose più importanti” oppure, la migliore tra tutte, “cercate @#%& invece di perdere tempo”.

Tutti commenti intelligenti scritti spesso da gente frustrata, incapace di divertirsi e di evolversi, che condannano le passioni altrui, senza capire che Pokémon GO è stato un fenomeno, un successo clamoroso, il primo, vero videogioco mobile ad essere atteso con trepidazione da tutti i giocatori del mondo, a prescindere dalla piattaforma, un titolo che ha incuriosito, in egual misura, neofiti e veterani, grandi e piccini, fan e nuove leve delle colorate creature di Satoshi Tajiri.

Al di là dei numeri e dei traguardi, perché quindi Pokémon GO è al primo posto? Semplice: il titolo di Niantic è un gioco costruito per filo e per segno allo scopo di essere giocato esclusivamente su uno smartphone, e che, al contempo, può essere scaricato da tutti gratuitamente e senza grandi limitazioni.

I difetti sono comunque presenti, tra i quali spiccano un sistema di combattimento troppo semplicistico e una certa ripetitività di fondo, ma diciamocelo: Pokémon GO è bello perché ci ha unito e coinvolto nella vita reale. Uscire di casa, condividere la propria passione, guardare altra gente giocare e magari fare amicizia, beccare una macchina di una coppietta appartata, pronta a depredare la palestra avversaria, sono tutte emozioni videoludiche che solo un gioco a realtà aumentata sa dare, farcito con quei carismatici mostriciattoli che hanno caratterizzato l’infanzia di molti.

Pokémon GO non è un titolo perfetto, ma è il titolo del 2016, che speriamo raggiunga la sua piena realizzazione nel corso del 2017. Il sogno del piccolo bambino che è in noi si è realizzato, e quindi, nel caso in cui non l’aveste ancora capito, Pokémon GO è, secondo noi, il miglior gioco del 2016.

Google Play Badge


La nostra classifica dei migliori giochi Android del 2016 giunge al termine. Ora vogliamo sapere quali sono stati i vostri giochi preferiti dell’anno, giocati ovviamente sui dispositivi del robottino: fatecelo sapere nei commenti. Cogliamo l’occasione per salutarvi e augurarvi buon anno!