Google-final

Le azioni di Google toccano il massimo storico dopo le recensioni dei Pixel

Nicola Ligas

Ieri è stato giorno di recensione per i Pixel, ed a meno che Google non abbia corrotto l’intera stampa internazionale (si scherza eh, siamo una categoria incorruttibile! – NdR), i suoi primi veri smartphone hanno davvero una marcia in più, come già abbiamo evidenziato in un precedente articolo (ma restate sintonizzati per sapere cosa ne pensiamo in prima persona di Google Pixel, dato che comunque parte dei giudizi positivi si basano su funzioni, come Assistant, che da noi non sono certo al pari degli USA).

I giudizi positivi hanno fatto molto bene alle azioni di Google, che sono volate fino a ben 828$ per azione, il prezzo più elevato mai fatto registrare fin da quando la società è stata quotata in borsa, nell’agosto del 2004.

LEGGI ANCHE: I Pixel sono davvero gli iPhone di Google: ecco perché

La borsa, come già abbiamo evidenziato altre volte, è assai volatile, e le basta poco per darti fiducia ed altrettanto per togliertela, ma il bilancio di Google per l’ultimo trimestre, che sarà comunicato la prossima settimana, si prospetta altrettanto stellare e potrebbe dare nuova linfa alle già floride azioni dell’azienda.

Se prestiamo poi fede a quanto dichiarato da Rick Osterloh, capo della divisione hardware, l’impegno di Google questa volta sarà duraturo, e dobbiamo attenderci nuovo hardware col suo marchio negli anni a venire; e di certo, per quanto tardiva, quella dei Pixel sembra essere stata una buona partenza.

Via: Bloomberg