Su Samsung Galaxy J7 Prime il lettore di impronte funziona anche a schermo spento

Andrea Centorrino -

Con Galaxy J5 Prime e Galaxy J7 Prime (al momento disponibili solo in Vietnam), Samsung ha finalmente portato il lettore di impronte digitali nei propri smartphone “economici”: nonostante si tratti di prodotti inferiori ai più blasonati Galaxy S7 e Galaxy Note 7, essi introducono una funzione molto utile, ovvero lo sblocco a schermo spento.

Al momento, negli smartphone Samsung che includono un lettore di impronte digitali, per sbloccarli con questo sistema di sicurezza è necessario che lo schermo sia acceso, o premendo il tasto home o quello per l’accensione.

Con Galaxy J7 Prime (e, presumono i colleghi di SamMobile autori della scoperta, Galaxy J5 Prime) basterà poggiare il dito sul tasto home per eseguire lo sblocco, senza bisogno di premerlo o che lo schermo sia acceso.

LEGGI ANCHE: Samsung porta l’always on di Galaxy Note 7 anche su S7

Una piccola differenza, ma non per questo inutile: chissà se Samsung la porterà anche sugli altri smartphone, magari insieme a Nougat?

Fonte: SamMobile