PCMark vi permette ora di paragonare diverse versioni di Android, e aggiorna i suoi test

Nicola Ligas

PCMark ha aggiornato il proprio benchmark per Android con tre novità piuttosto interessanti. La prima vede l’aggiornamento dei test “work” alla versione 2.0. Questo tipo di benchmark è dedicato ad esaminare le performance produttive dei device Android, ed i miglioramenti in merito riguardano in particolare i test di navigazione web, di scrittura (word processor), e di photo editing. In più sono stati aggiunti un test di video editing ed uno di elaborazione dei dati, che esaminano sia le performance che l’autonomia in questi ambiti. Il precedente benchmark Work 1.0 è ancora presente all’interno dell’app, sebbene i suoi punteggi non siano paragonabili con la nuova versione, a causa della diversa natura di quest’ultima.

È stato inoltre aggiunto un benchmark tutto nuovo, chiamato Computer Vision, e basato sul TensorFlow di Google. Questo test è infatti stato realizzato per evidenziare quanto un certo dispositivo gestica bene i task di riconoscimento delle immagini, ed è costiuito da tre test principali. Considerando quanto Google spinge verso questo tipo di tecnologie, di certo è un buon modo di PCMark per stare al passo coi tempi.

Infine, c’è un aggiornamento anche nelle classifiche, i cui punteggi adesso evidenziano i risultati ottenuti da diverse versioni di Android, permettendovi di avere un rapido colpo d’occhio sull’effettiva bontà, secondo PCMark, di un aggiornamento software.

Google Play Badge

Via: Android Authority