Hangouts non farà più parte delle Google apps (e verrà rimpiazzata da Duo): siamo al capolinea?

Vezio Ceniccola

Che Hangouts non se la passasse bene era ormai chiaro a tutti, soprattutto dopo la presentazione di Allo e Duo. Ad ulteriore conferma del ridimensionamento dell’importanza dell’app di messaggistica nei piani di BigG, arriva oggi la notizia di un’email inviata da Mountain View ai suoi partner, relativa alle Google apps.

Nell’email si legge che dal 1 dicembre 2016 Hangouts non sarà più inserito nel pacchetto core GMS, ovvero quello che contiene le app di sistema da integrare obbligatoriamente in tutte le versioni di Android rilasciate dagli OEM che hanno la certificazione Google, ma la sua installazione diventerà opzionale. Al suo posto, per ironia della sorte, ci sarà proprio Google Duo, nuova app per le videochiamate su cui BigG sembra puntare davvero molto.

LEGGI ANCHE: Allo, WhatsApp, Telegram e Messenger a confronto

Questo significa che Hangouts è ufficialmente morto? No, o almeno non proprio. Anche se probabilmente non sarà più inclusa di default in tutti gli smartphone del prossimo anno, Hangout continuerà ad esistere e potrà comunque essere scaricata ed installata dal Play Store. Già da mesi si rincorrono i rumor su un futuro spostamento verso l’area enterprise, e forse sembra proprio questo il destino che Google vorrà concedere alla sua app.

Voi usate ancora Hangouts? Vi dispiace per questa scelta? Fatecelo sapere nei commenti!

Via: Android Police