Samsung Galaxy Note 7 prende fuoco su un aereo. La stranezza? Si tratta di un rimpiazzo (foto)

Andrea Centorrino -

Ormai le notizie sull’instabilità delle batterie di Samsung Galaxy Note 7 non fanno più scalpore, neanche se nella stessa frase ci sono “aereo” e “Stati Uniti“. Il fatto che a prendere fuoco sia stato un modello sostitutivo, però, merita la nostra attenzione.

Il signor Brian Green, in viaggio da Louisville a Baltimora, aveva regolarmente spento il proprio Galaxy Note 7, sostituito con un modello “corretto” lo scorso 21 settembre presso un negozio AT&T, quando, all’improvviso, del “denso fumo verde” ha iniziato a fuoriuscire dal dispositivo.

L’equipaggio della Southwest Airlines ha immediatamente fatto evacuare il velivolo: dopo aver appurato che non si trattasse di una bomba, i passeggeri hanno potuto recuperare i propri averi, ed un collega di Green ha scattato la fotografia che trovate a fine articolo, che ritrae un Note 7 parzialmente bruciato sulla moquette dell’aereo.

LEGGI ANCHE: I Galaxy Note 7 sostitutivi si riscaldano? Non è un problema, parola di Samsung

Il proprietario sostiene che il dispositivo, carico all’80% al momento dello spegnimento, presentava tutte le caratteristiche dei modelli sostitutivi: un’icona nera quadrata sul retro della confezione ed un indicatore della batteria verde anziché bianco. Inoltre, tutte le ricariche erano state eseguite tramite sistemi di ricarica wireless.

Samsung, interpellata in merito, ha sostenuto di non poter commentare sulla vicenda se non prima di aver analizzato il terminale. Dopo i report relativi ad altri problemi della batteria dei modelli sostitutivi, sembra proprio che Galaxy Note 7 sia nato sotto una cattiva stella.

Via: SamMobileFonte: The Verge