Un nuovo leak snocciola tante informazioni su Andromeda

Andrea Centorrino -

Stephen Hall è il leaker (nonché editor di 9to5Google) che nei giorni scorsi ha fornito diverse informazioni su Andromeda, il prossimo sistema operativo Google nato dalla fusione di Android e Chrome OS: questa volta il giovane, tramite Twitter, snocciola diverse novità che potrebbero, come non potrebbero, diventare realtà il prossimo 4 ottobre a fianco dei prossimi Pixel e Pixel XL (o più avanti).

Difatti, la fonte di Hall sostiene che potremmo non vedere nulla riguardante Andromeda al prossimo evento Google; sostiene inoltre che il nuovo sistema operativo “girerà” su tutto (smartphone, tablet, laptop), in maniera simile a Windows 10, ed un giorno soppianterà Android.

Andromeda, infatti, non sarà solo “Android con le finestre” o “Chrome OS con le app“, ma sarà qualcosa di più, con una forte propensione verso i servizi cloud di Mountain View (anche se al momento sembra funzionare bene anche senza collegamento alla rete).

Purtroppo, questa evoluzione lascerà indietro molti, se non tutti, i dispositivi rilasciati finora (anche il Nexus 9 stesso sul quale sembra che Andromeda sia in test). Il sistema operativo, poi, potrebbe cambiare nome: nonostante la “radice” comune a quella del robottino verde, la versione finale potrebbe essere diversa.

LEGGI ANCHE: Il primo laptop con Andromeda potrebbe arrivare tra un anno

Infine viene fatto qualche riferimento ad Allo, che per quanto popolare, non è un prodotto completo, ma troverà la quadratura del cerchio su Andromeda, dove dovrebbe collocarsi più come una versione made in Google di iMessage di Apple.

In ogni caso, che Andromeda venga mostrato o meno il 4 ottobre, a novembre dovrebbe essere rilasciata una “qualche versione preview“: manca poco dunque per conoscere il futuro immaginato dagli ingegneri di BigG; pensate che riusciranno laddove Microsoft non ce l’ha fatta?

 

Fonte: Stephen Hall