App Preview Messaging

L’anteprima dell’app di messaggistica non è una funzionalità legata unicamente ad Allo

Lorenzo Delli -

A fianco di Google Allo, la nuova app di messaggistica di Big G., ha fatto il suo debutto anche una nuova funzionalità che si pensava inizialmente fosse un’esclusiva proprio di Allo, ovvero la così detta App Preview Messaging. Inviando un messaggio da Allo ad un contatto sprovvisto dell’applicazione, si avrà un’anteprima del messaggio (come quella che potete osservare nell’immagine di apertura) che inviterà l’utente ad installare l’app stessa grazie ad un’apposito pulsante.

App Preview Messaging dipende strettamente da Google Play Services, e proprio questa funzionalità di Play Services verrà presto estesa anche ad altre app di messaggistica. Questo per far fronte alle tante app di messaggistica presenti sugli store virtuali dedicati agli smartphone (non solo Android). La funzionalità sarà disponibile prima o poi per tutti gli sviluppatori che la vorranno integrare nella loro app, ma nel frattempo è già in fase di testing con diversi partner (quasi sicuramente Facebook e chissà, magari anche Telegram).

LEGGI ANCHE: Google Allo e Assistant: “belli ma castrati”. La nostra prova

Proprio grazie ad App Preview Messaging sarà possibile inviare messaggi tramite applicazioni quali ad esempio Facebook Messenger, WhatsApp, Telegram o Viber ai contatti telefonici presenti in rubrica tecnicamente anche da iOS. Il ricevente però, almeno al momento, dovrà avere uno smartphone Android per far sì che appaia l’anteprima del messaggio con tutte le informazioni e l’eventuale pulsante per l’installazione dell’app di messaggistica non installata. È ovviamente presente anche un messaggio per ignorare la richiesta.

Fonte: 9to5Google