WhatsApp beta per Android pronto per le videochiamate: già attiva l’interfaccia (aggiornato)

Nicola Ligas -

Le videochiamate WhatsApp sono praticamente pronte al lancio, tanto che l’ultima versione della beta di WhatsApp ne ha già attivato l’interfaccia. A questo punto occorre probabilmente solo l’ok lato server da WhatsApp per far partire il servizio, che al momento non è ancora disponibile, nonostante sia tutto pronto.

Chiariamo anzitutto che al momento le videochiamate sembrano funzionare solo per contattare un singolo utente e non risultano possibili nei gruppi, cosa che del resto non ci aspettavamo. Per avviare una videochiamata su WhatsApp è sufficiente andare nella schermata di chat del contatto da chiamare, premere sull’icona del telefono nella barra in alto, ed a questo punto avrete due opzioni: chiamata audio oppure video call (quest’ultima chiaramente non integra ancora le traduzioni in italiano).

LEGGI ANCHEProvate WhatsApp su Windows e Mac con la nuova applicazione ufficiale! (foto)

Premendo su videochiamata purtroppo questa ancora non partirà, mostrando invece una schermata in cui ci viene solo detto Impossibile effettuare la chiamata video calling is unavailable at this time. È comunque chiaro che la funzionalità è presente ed in base alle ultime informazioni in merito il codice è già tutto nell’app. Anche per questo motivo riteniamo che a questo punto basti davvero che WhatsApp dia il via, per rendere attiva la funzionalità senza ulteriori aggiornamenti.

Vi faremo sapere quando riusciremo a videochiamare (potete segnalarcelo anche voi tramite l’apposito form sul sito), ma se volete essere sicuri di essere in prima linea al lancio, iscrivetevi intanto al programma beta di WhatsApp. A seguire alcuni screenshot a riprova di quanto appena detto.

Aggiornamento: l’interfaccia è stata rimossa nella successiva beta 2.16.81, probabilmente in preparazione al lancio ufficiale.

Aggiornamento 15 settembre: l’articolo è stato aggiornato per riportare alcune novità.

Nella beta 2.16.269 sono comparsi nuovi indizi dell’arrivo delle videochiamate, come la dicitura “chiamata vocale persa” per differenziare queste da una videochiamata e l’introduzione di un nuovo file nel codice denominato video_stream_activity.xml. I test di WhatsApp potrebbero comunque durare ancora a lungo e quindi sarà necessaria ancora un po’ di pazienza.