Xiaomi Redmi Note 3 - 12

Redmi Note 3 conferma che a Xiaomi i bend test non piacciono (video)

Nicola Ligas

Redmi Note 3 è stato sottoposto ai consueti scratch test, burn test, bend test e altro, da parte dello youtuber JerryRigEverything, del quale ci piace proporvi spesso i vari test di resistenza, e purtroppo non è che ne sia uscito proprio a testa alta.

Per quanto resistente ai graffi, il vetro sembra particolarmente sottile, tanto che applicando una certa pressione se ne vede la scia sul display sottostante. La fotocamera frontale (ed anche la posteriore) è protetta dallo stesso vetro del display, mentre la griglia sulla capsula auricolare non sembra ancorata in posizione, tanto che la vedrete un po’ muoversi nel video qui sotto.

LEGGI ANCHE: Huawei P9 e Xiaomi Redmi 3 Pro sottoposti a un doloroso test di resistenza

Il retro è interamente metallico, tranne la parte superiore ed inferiore con le antenne, ed anche il lettore di impronte digitale può essere graffiato con relativa facilità, ma continuerà comunque a funzionare anche se pesantemente inciso. Nel complesso lo scratch test può considerarsi ok, anche perché i pulsanti laterali sono in metallo e non in plastica, denotando un’attenzione di un certo livello.

Anche burn test viene passato senza problemi, ma con il bend test arrivano le vere grane. La cover in metallo sembra comportarsi infatti proprio come fosse una cover aggiuntiva, uscendo del tutto dal retro del telefono, dato che a tenerla ancorata non c’è nemmeno una vite né un po’ di colla. Inoltre lo strato metallico è davvero sottile, con la maggior parte della back cover che è in pratica plastica, almeno all’interno.

A seguire vi lasciamo il video in questione, con la raccomandazione di non sedervi mai sul vostro Redmi Note 3, ed anzi di proteggerlo magari con una cover.

Xiaomi Redmi Note 3