Wildix WP600ACG - 16

Wildix WP600ACG, la prova del videotelefono con Android (foto)

Emanuele Cisotti -

Abbiamo parlato più volte di come Android sia un sistema operativo molto flessibile e come, per questo motivo, sia stato utilizzato in sostanza in qualsiasi dispositivo elettronico. Se c’è un “posto” dove Android però si adatta bene quello è sicuramente nei telefoni e allora perché non utilizzarlo come sistema operativo di base di un telefono fisso? Per la precisione di un videotelefono fisso aziendale.

Il prodotti di cui parliamo è Wildix WP600ACG che abbiamo avuto modo di provare per qualche settimana. Difficile fare una vera e propria recensione di un prodotto così particolare e dedicato ad un pubblico così mirato, ma proveremo comunque a raccontarvi la nostra esperienza d’uso con questo prodotto. Il telefono è realizzato nella classica forma rialzata con cornetta sulla parte sinistra. Al centro troviamo un display touch da 7 pollici con risoluzione 1024 x 600 pixel. Il display è capacito e benché non sia dei più sensibili, rimane comunque molto preciso e sopratutto adeguato a questo tipo di dispositivo.

Subito sotto il display è presente un ampio tastierino numero e ai lati tutti i necessari tasti funzione di Android, per il volume o relativi all’applicazione di telefonia Wildix (come richiamata, pausa, messaggi, ecc…). I tasti hanno un ottimo feed alla pressione e sembrano abbastanza robusti per poter durare a lungo. Il telefono è dotato di una connessione ethernet gigabit (che funge anche da alimentazione tramite PoE), di un ingresso USB 2.0, di Wi-Fi b/g/n (ottima portata e ricezione), jack audio per cuffie (con microfono) e Bluetooth, utile anche per collegare delle cuffie senza fili. Frontalmente c’è poi una webcam a scomparsa da 2 megapixel che permette di realizzate videochiamate di qualità.

Una delle novità di questo WP600ACG è anche il supporto allo standard WebRTC, ovvero il nuovo standard per le videochiamate supportato da Google, Opera e Mozilla. Questo telefono nasce per essere utilizzato sfruttando l’offerta Wildix, che vi metterà in contatto al loro PBX VoIP e vi permetterà di sfruttare così a pieno l’applicazione telefonica che troviamo all’interno del telefono. Il vero vantaggio è infatti dato dall’integrazione con Collaboration, ovvero il software web based (ovvero raggiungibile ovunque tramite qualsiasi browser) e che permette di chiamare i colleghi, videochiamarli, conoscere il loro stato (occupato, assente, fuori ufficio, ecc…) e chattare con loro (su questo Wildix tramite tastiera virtuale). La piattaforma è estremamente potente e per questo già ampiamente apprezzata da molte aziende. Noi non abbiamo potuto provare il prodotto con una vera situazione di rete aziendale, ma piuttosto utilizzando degli account di test e abilitando le chiamate ad alcuni numeri fuori dalla rete aziendale e confermiamo il corretto funzionamento del tutto.

Wildix WP600ACG - 1

I punti chiave di questo dispositivo sono quindi due: l’integrazione profonda con il servizio di Wildix e l’utilizzo della piattaforma Android. Questo permette al dispositivo di utilizzare una piattaforma molto conosciuta e quindi installare su di esso un gran numero di applicazioni differenti grazie alla presenza del Play Store. Funzionano senza problemi le più famose applicazioni come Skype, Google Calendar o Facebook. Potrete quindi integrare ai servizi Wildix tutte le altre applicazioni di cui un business man potrebbe aver bisogno. Certo, potrete anche utilizzare il telefono solo con queste app o con un account SIP di terze parti, ma non è quello che Wildix consiglia, essendo il prodotto pensato proprio in congiunzione con i loro servizi.

Il prezzo di Wildix WP600ACG è di circa 500€, ma la vendita è comunque riservata ai partner installatori (e anche per questo non possiamo assegnare un voto finale al prodotto). Wildix ha realizzato un prodotto particolarmente ben riuscito con questo videotelefono, andando non solo a installare Android su di un telefono, ma ad utilizzarlo a suo favore per plasmarlo attorno alla sua piattaforma, lasciando comunque a chi volesse sfruttare il sistema operativo in modo differente questa possibilità. Il pubblico a cui è dedicato questi prodotto è ovviamente quello delle aziende, ma siamo sicuri che molti di voi si saranno incuriositi davanti a questo dispositivo.

Recensione