Elephone P9000 Edge - 2

Elephone P9000 Edge: display edge (ma dai?), dual camera, 6GB/128GB (foto)

Lorenzo Delli -

Elephone P9000 Edge – I produttori cinesi stanno sempre di più spingendo sull’acceleratore, proponendo smartphone dotati di hardware al top, materiali pregiati e prezzi, nonostante tutto, piuttosto contenuti. Elephone P9000 Edge, già avvistato a gennaio, ne è un esempio perfetto.

Sappiamo quasi tutto sul dispositivo in questione, e oltre alla scheda tecnica abbiamo anche alcune foto che lo ritraggono dal vivo e i primi render rilasciati da Elephone. Ci sono vari dettagli a riguardo che potrebbero rivelarsi piuttosto interessanti.

LEGGI ANCHE: Ecco Elephone (Galaxy?) S7: display dual edge e Helio X20 a partire da 99$

Come accennato nel titolo il dispositivo in questione vanterà un doppio sensore Sony posteriore, una dual camera insomma. Il primo sensore si occuperà appunto di scattare la foto, mentre il secondo catturerà informazioni spaziali e relative alla profondità per migliorare lo scatto e permettere anche di regolare il fuoco a scatto già eseguito.

  • Schermo: 5,7″ QHD (1.440 x 2.560 pixel) prodotto da JDI con vetro dual edge
  • Processore: MediaTek Helio X25 deca core (versione overclockata di Helio X20)
  • RAM: 4 GB / 6 GB
  • Memoria interna: 32 GB / 128 GB
  • Fotocamera posteriore: Sony IMX258 x2 con PDAF e doppio LED flash
  • OS: Android 6.0 Marshmallow
  • Altro: lettore di impronte digitali, USB Type-C, smart switch programmabile

Come se non bastasse troviamo una versione rivisitata di Helio X20, fino a 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, USB Type-C e anche uno switch programmabile posto sul bordo sinistro. Il tasto home offrirà anche la funzionalità di lettore di impronte digitali, ed il tutto è protetto da una scocca metallica e da un display edge sulla falsa riga dei Galaxy edge di Samsung. La versione base dovrebbe partire da circa 250$, un prezzo piuttosto interessante. Eccovi serviti con render e prime immagini del dispositivo.

Elephone P9000 Edge – Foto e render

Via: GizmoChina