NFC e Samsung Galaxy Nexus

A cosa serve l’NFC? Ecco un po’ di consigli utili!

Giuseppe Tripodi

L’NFC, ossia Near Field Communication, è una tecnologia per la connettività a breve raggio presente ormai su quasi tutti gli smartphone moderni. L’NFC è arrivato prepotentemente sui nostri dispositivi qualche anno fa, quando sembrava che i pagamenti in mobilità fossero dietro l’angolo.

Purtroppo però, è ancora piuttosto difficile pagare la propria cena al ristorante poggiando lo smatphone al POS, ma nel frattempo tutti abbiamo un nuovo sensore che non utilizziamo e, magari, qualche chip raccattato a qualche fiera o acquistato per curiosità.

LEGGI ANCHE: 5 app per l’NFC

Ma quindi cosa ce ne facciamo dell’NFC? Ecco un po’ di consigli utili.

Scambiare file rapidamente

NFC android beam inviare immagini

Probabilmente la maggior parte di voi lo saprà già, ma grazie ad Android Beam ci vuole un attimo ad inviare immagini tra due dispositivi dotati di NFC. Aprite un’immagine in galleria e fate toccare il retro del vostro smartphone con un altro con chip NFC: il telefono vibrerà ed emetterà un suono, mentre la foto diventerà leggermente più piccola. Toccatela e verrà inviata all’altro dispositivo immediatamente. Specifichiamo che l’accoppiamento avviene via NFC, mentre il trasferimento viene eseguito tramite Bluetooth (quindi dopo aver iniziato l’invio potete staccare i due smartphone)

Far collegare i vostri amici alla WiFi in un attimo

Wifi final

Conosciamo tutti la frustrazione nel dover dettare la password della nostra rete di casa agli amici che vengono a trovarci. Minuscole, maiuscole, numeri: password sbagliata, ripetere dall’inizio. Ma sapevate che Android ha una funzione per creare un tag NFC che permette a chi lo tocca di accedere immediatamente ad una rete WiFi? Basta aprire le Impostazioni del WiFi, tener premuto a lungo sulla nostra connessione, selezionare Scrivi nel tag NFC e digitare nuovamente la password. Da questo momento, tutti gli smartphone dotati di NFC potranno collegarsi alla rete di casa semplicemente poggiando il dispositivo sul tag.

Creare un biglietto da visita digitale

biglietto da visita final

Non si sa mai chi potremmo incontrare mentre portiamo il cane al parco: se non avete sempre il vostro biglietto da visita nel portafoglio (o se non ne avete proprio), utilizzate uno dei tanti programmi per scrivere sui tag NFC (qui ne segnaliamo alcuni) per aggiungere il vostro contatto ad un tag. Basta inserire nome, cognome, numero di telefono, email e (eventualmente) link al sito o ai profili social. Quindi mettete il tag in qualche oggetto che portate sempre con voi (il portafoglio, o magari il portachiavi se il tag ha un gancetto).

Avviare il PC da remoto

lan rete final

Non è proprio un’operazione semplice, ma se avete un PC che supporta il Wake up on LAN e tanta pazienza potete avviare il vostro computer da remoto. Volete mettere la soddisfazione di attaccare un tag NFC al portone di casa, toccarlo con lo smartphone appena arrivate sul pianerottolo e far sì che il vostro computer sia pronto ad attendervi per quando arrivate in stanza? Se questa nerdata vi interessa, l’utente Reddit Captainmathmo ha spiegato qui come fare.

Eseguire operazioni comuni

NFC tag final

Tutte le sere programmate la sveglia per la mattina successiva e disattivate il WiFi? In macchina avviate il Bluettoth e il player musicale di fiducia? Sulla poltrona aprite AndroidWorld per leggere le ultime notizie e fate partire una playlist lounge? Automatizzate il tutto! Create dei tag NFC da piazzare nei punti strategici di casa/auto/lavoro che eseguano le operazioni comuni. In questa nostra lista trovate alcune app che possono aiutarvi nell’operazione.

Svegliarsi (male)

svegliarsi final

Sapevate che ci sono alcune applicazioni per la sveglia (come Sleep as Android) che non interrompono il fastidioso beep beep finché non toccate un tag NFC? Se avete problemi a svegliarvi, utilizzate un sistema del genere e piazzate il tag in bagno davanti al lavandino. Arrivati lì dovrete lavarvi la faccia e non potrete più tornare a letto!