project tango hello

Guardate come dovrebbe essere il primo smartphone Project Tango! (foto)

Nicola Ligas

Precedentemente trapelato come Moto Z, quello ritratto qui sotto dovrebbe invece essere il primo smartphone commerciale al mondo basato su Project Tango, la tecnologia di Google che è in grado di mappare l’ambiente circostante, in modo da offrire inediti modi d’uso al dispositivo in questione. La sua presentazione è attesa già per la giornata di domani, assieme proprio ai nuovi Moto Z, dato che lo smartphone Project Tango in questione è realizzato da Lenovo.

Sul retro quello che sarebbe un normale comparto fotografico è invece decisamente ingrandito, per ospitare tutti i sensori necessari a percepire correttamente la profondità di campo e gli oggetti presenti nello spazio. Teoricamente lo smartphone dovrebbe quindi ricostruire quanto si trova attorno a lui, e da lì le possibilità sono infinite: giochi, realtà virtuale, mappatura di interni, navigazione, realtà aumentata, e tutto quello che gli sviluppatori sapranno inventarsi.

LEGGI ANCHEIl Project Tango di Lenovo? Un phablet da 6,4”

Project Tango ha il potenziale per la rivoluzione, ma è ovviamente un tecnologia ancora in erba, che necessiterà di tempo e sviluppo per diventare commercialmente appetibile ed utile, a patto che non voglia restare confinata ad usi specialistici, ma questo dovrebbe proprio essere l’opposto di quello che lo smartphone di Lenovo dovrebbe essere, e che Google vorrebbe. Ne sapremo comunque di più a breve: appuntamento al 9 giugno, per tutte le novità.

Via: @OnLeaksFonte: MyDrivers