google-foto-final

Google Foto si prepara a diventare un editor molto più completo

Nicola Ligas

A dispetto della presenza di Snapseed, Google Foto è la galleria per definizione dell’azienda di Mountain View, e come tale deve essere anche un buon editor fotografico, ed a quanto pare è sul punto di diventarlo ulteriormente.

LEGGI ANCHE: Google Foto geotagga le foto in automatico, o quasi

Questo almeno lascia pensare l’ultimo apk dell’app (v1.22), all’interno del quale sono stati trovati riferimenti a varie funzioni di editing: dal punto di nero, a controlli per luminosità, saturazione, ombre, temperature, tono della pelle, punti di luce, e altro, come potete vedere qui sotto.

<string name=“cpe_adjustments_black_point”>Black point</string>
<string name=“cpe_adjustments_brightness”>Brightness</string>
<string name=“cpe_adjustments_highlights”>Highlights</string>
<string name=“cpe_adjustments_midtones”>Midtones</string>
<string name=“cpe_adjustments_saturation”>Saturation</string>
<string name=“cpe_adjustments_saturation_deep_blue”>Deep blue</string>
<string name=“cpe_adjustments_saturation_skin_tone”>Skin tone</string>
<string name=“cpe_adjustments_shadows”>Shadows</string>
<string name=“cpe_adjustments_temperature”>Temperature</string>
<string name=“cpe_adjustments_tint”>Tint</string>

Non sono funzioni che contrastano troppo con Snapseed nel complesso e non pensiamo che a breve ci sarà una unione delle due, né che Google interromperà lo sviluppo dell’una per privilegiare l’altra. Tenete poi conto che le informazioni trovate all’interno degli apk delle app sono suscettibili di variazioni in qualsiasi momento, pertanto staremo a vedere se e quando Google Foto diventerà più editor di quanto non sia ad

Fonte: XDA
apk teardown