App Android Chrome OS

Volete scoprire tutti i segreti delle app Android in esecuzione su Chrome OS? (video)

Nicola Ligas

Il Play Store arriverà su Chrome OS nel corso del 2016; ma questo probabilmente già lo sapevate. Google ha però pubblicato solo ora un video relativo ad una sessione del Google I/O che è stata più uno spot per questa funzione che un vero approfondimento per sviluppatori (c’è anche parte di questo, comunque). Grazie al filmato possiamo infatti dipanare alcuni dubbi sul funzionamento delle app Android su Chrome OS, e capire meglio che tipo di esperienza d’uso aspettarsi (spoiler: Google sembra aver fatto bene i compiti a casa).

Ad esempio, le notifiche generate dalle app Android si apriranno nel notification center di Chrome OS senza alcun problema, garantendovi così un’esperienza completa, non solo al momento della loro esecuzione in foreground, ma anche quando queste rimanessero attive in background.

Anche il passaggio di informazioni tra un’app e l’altra è rapido e funzionale: possiamo condividere un file dalla galleria su Gmail, e quest’ultima app si aprirà automaticamente già con la finestra di composizione pronta, e non dovremo fare altro che inserire l’indirizzo del destinatario.

LEGGI ANCHE: App Android su Chrome OS: quando e su quali Chromebook

Non è solo un fatto di avere il Play Store su Chrome OS insomma, è l’integrazione delle app all’interno del sistema operativo che funziona, tanto che questo è il primo e vero segno di unione tra Android e Chrome OS che ci sia mai stato. E sia chiaro che tutto questo vale anche offline, con le stesse identiche limitazioni che avreste su Android.

Il più grande dubbio rimane ora in merito al dispendio energetico ed alle prestazioni. La demo di Google è infatti stata eseguita in condizioni ideali, ma non è detto che l’esperienza d’uso sia la stessa su tutti i Chromebook, soprattutto quelli più vecchi o privi di touchscreen (non dimentichiamoci che le app Android nascono per essere usate con dispositivi touch, e tastiera e mouse non è detto siano sempre sufficienti); ma di questo potremo riparlare solo quando il Play Store arriverà su tutti i dispositivi Chorme OS per i quali è stato promesso.

Per vedere la parte più interessante del visto, a meno che non siate sviluppatori, saltate pura al minuto 6:30.

Google I/O 2016google IOvideo