Xposed Marshmallow

Xposed si aggiorna alla versione 85 con fix e cambiamenti per gli sviluppatori

Nicola Ligas -

Il celebre framework Xposed, che resta ancora uno dei modi più semplici per arricchire il proprio device di nuove funzionalità, a patto di avere i permessi di root, giunge alla versione 85, rilasciata da un paio di giorni per architettura ARM ed x86.

Tra le novità abbiamo la risoluzione di un bug che causava freeze all’avvio, soprattutto in presenza di moduli che avessero accesso a molti file, è stata aggiunta la possibilità di avere un logcat completo, ma i crash non correlati a Xposed/ART non sono più scritti nei normali log di Xposed. Su dispositivi crittografati con password di avvio, il prompt per la password stessa viene ora mostrato più rapidamente.

Ci sono anche novità specifiche per Android 6.0 Marshmallow, come l’inclusione di alcuni commit relativi ad ART, già inclusi in CyanogenMod e altre ROM, e la pulizia della cache Dalvik forzata nell’aggiornare da versioni precedenti alla 85.

Gli sviluppatori dovranno fare attenzione a disabilitare “Instant Run” in Android Studio, o i moduli non saranno caricati, ed inoltre fate attenzione a non includere le classi delle API di Xposed nei propri moduli, ma solo a linkarle: per adesso comparirà solo un warning, ma dalla prossima versione ci sarà invece un errore se non lo farete, ed il modulo non potrà funzionare.

Potete scaricare la versione 85 di Xposed dal repository ufficiale.

Fonte: Rovo89