GeForce NOW

NVIDIA GeForce Now: la nostra prova dello streaming di giochi su Android (foto e video)

Nicola Ligas

GeForce Now è il servizio di giochi in streaming di NVIDIA, lanciato lo scorso ottobre, anche se in realtà si trattava solo del rebrand di un servizio analogo, precedentemente in beta.

L’idea è semplice: anziché avere bisogno di un potente PC per giocare, i videogame verranno trasmessi in streaming dai server di NVIDIA sui dispositivi Android compatibili (i due tablet Shield e la omonima Android TV), e li potrete comodamente giocare come se foste davanti ad un PC. Bello vero? In teoria sì, ma ci sono alcune considerazioni pratiche da fare.

GeForce Now: requisiti e comportamento

Trattandosi di giochi in streaming, è abbastanza intuitivo che ci voglia un’ampia banda a disposizione, ben più di quella necessaria per lo streaming musicale e video. I requisiti per GeForce Now pubblicati da NVIDIA sono abbastanza stringenti:

  • Velocità minima: 10 Megabit al secondo
  • 720p@60fps: 20 Megabit al secondo
  • 1080p@60fps: 50 Megabit al secondo

In base alle nostre prove, questi valori sono abbastanza veritieri, ma non va anche detto che il servizio è bravo a scalare risoluzione al volo, alzandola o abbassandola a seconda del momento, pur di non compromettere mai il framerate (salvo cali troppo drastici di banda). Il concetto è che anche con una comune ADSL da 20 mega (che poi non sono mai effettivi) riuscirete a giocare quasi sempre in alta risoluzione fluidamente, il che su un televisore va più che bene, tanto che anche utilizzando una fibra, non noterete poi chissà quale cambiamento di dettaglio.

Contrariamente a quanto riportato sul sito NVIDIA, non è per forza necessario usare il controller originale (anche se fa comodo avere i pulsanti di Android a portata di mano) né un router “SHIELD-ready”.

GeForce Now: catalogo dei giochi disponibili e costi

GeForce Now screenshot - 3
Il servizio costa 9,99€ al mese, con tre mesi di prova; più di quanto non offrano altri servizi di streaming di diverso genere, ma attenzione, perché non tutti i contenuti sono inclusi nell’abbonamento. Il catalogo completo di tutti i giochi compatibili con GeForce Now, è infatti diviso in titoli inclusi nell’abbonamento, e titoli da acquistare; questi ultimi sono logicamente i più moderni. Ad esempio, The Witcher II è incluso, The Witcher 3 costa sui 50€; questo per farvi capire che si parla anche di cifre abbastanza importanti per i giochi più moderni.

I due cataloghi non sono poi vastissimi, e nel corso dei mesi stanno crescendo, ma non in modo così rapido come vorremmo, probabilmente a causa del fatto che non sia un servizio ancora molto popolare e diffuso. Il catalogo resta quindi il più grande punto debole di GeForce Now, un punto debole che NVIDIA dovrà colmare per il buon proseguimento di questo progetto.

GeForce Now: video prova

A seguire trovate un prova più completa, con queste ed altre considerazioni su GeForce Now e sul game streaming in generale, che rimane un bel futuro in cui sperare, soprattutto per i giocatori meno incalliti (i veri “pro” difficilmente abbandoneranno il proprio PC). Se foste interessati ai servizi di streaming video, vi ricordiamo inoltre che ne abbiamo parlato su SmartWorld con un ampio confronto tra Netflix, Sky Online, Infinity e TIM Vision.

NVIDIA Shield Tablet

NVIDIA Shield Tablet

confronta modello

Ultime dal forum:

  • dal forum 01-01-1970 - 00:00
NVIDIA Shield

NVIDIA Shield

confronta modello

Ultime dal forum:

  • dal forum 01-01-1970 - 00:00
NVIDIA Shield Tablet K1

NVIDIA Shield Tablet K1

confronta modello

Ultime dal forum:

NVIDIAvideo