Daydream-visore

Probabilmente il vostro smartphone non sarà certificato per Daydream

Lorenzo Delli

Suvvia, non fate quella faccia triste. D’altronde c’era da aspettarselo: una piattaforma appena presentata per la realtà virtuale che probabilmente diverrà pienamente operativa tra mesi e mesi difficilmente sarebbe stata compatibile con il vostro dispositivo.

È proprio Clay Bavor, il responsabile della divisione dedicata alla realtà virtuale di Google, a confermarlo senza troppa esitazione in occasione di un’intervista. Il vostro attuale dispositivo, per quanto dotato di hardware da top di gamma, non rientrerà con buona probabilità negli standard imposti dalla tecnologia.

Ma come, giusto qualche giorno fa Google aveva detto che per sviluppare contenuti per Daydream era sufficiente un Nexus 6P, direte voi. È facile capire che tale consiglio deriva semplicemente dal fatto che al momento il 6P è il Nexus più potente di casa Google, e che difficilmente avrebbe potuto consigliare qualcos’altro.

Se considerate poi che aziende come Huawei hanno già annunciato di voler lanciare dispositivi Daydream Ready nei prossimi mesi, e che si affacciano sulla scena display 4K che potrebbero offrire una miglior esperienza visiva per la realtà virtuale, è facile capire il perché i vostri attuali smartphone non sono e non saranno pronti per Daydream.

Fonte: Engadget