HTC 10 final

4 cose che mi sono piaciute, e una e mezzo no, di HTC 10 (video)

Nicola Ligas -

Continua la nostra rubrica dedicata al sunto del “bello dei top di gamma”, che quest’oggi, anche grazie ai vostri feedback (sì, vi ascoltiamo – NdR), cambia lievemente taglio, soffermandosi anche su aspetti non solo positivi. Cavia in oggetto è, come avrete capito, HTC 10.

Riassumendo in breve quanto detto nel video, di HTC 10 ho apprezzato la qualità costruttiva e i materiali, sempre di prima scelta con HTC, ed il nuovo layout libero della Sense, che consente di creare homescreen molto originali. Ottimo anche l’audio, sia dal telefono, che in cuffia, che quello registrato; davvero un lavoro completo e a tutto tondo su questo versante. Gradito anche lo stabilizzatore sulla fotocamera frontale e l’interfaccia dell’app fotocamera in generale, dove traspaiono la pulizia e l’ordine tipiche della Sense.

LEGGI LA RECENSIONE: HTC 10 (foto e video)

Peccato che, proprio la Sense, sia quasi svanita. HTC si è spostata in direzione di Android stock in modo molto deciso, sia sul fronte delle app disponibili e pre-installate, che come estetica generale del sistema. Niente contro lo “stile Nexus”, ma è brutto vedere che una delle interfacce più originali e caratteristiche, come un tempo era la Sense, sia stata così appiattita. Ah sì, e poi continuo a premere il pulsante del lettore di impronte digitali, che in realtà non è un pulsante. Ma questa è probabilmente solo una mia deformazione.

Vi lasciamo quindi al video in oggetto, con i pro e contro di HTC 10, e come sempre lo spazio dei commenti è aperto ai vostri pareri e le vostre osservazioni sia sul filmato che sullo smartphone in sé. Appuntamento già da ora alla prossima puntata con… no dai, non ve lo dico!

HTC 10