Google Play Store final

Il Play Store per Android supporta le versioni beta delle app (#EraOra #MeglioTardiCheMai) (foto)

Nicola Ligas -

Google Play Store 6.7 per Android supporta le versioni beta delle applicazioni. Dopo che per anni le beta sono state di difficile gestione e soprattutto senza un’indicazione chiara per l’utente su quelle cui aveva aderito, finalmente diventa tutto più facile.

Lo stato di beta, o meno, di un’app è segnalato in alto alla scheda delle applicazioni, con una striscia orizzontale verde, subito sotto i pulsanti per disinstallare o aprire l’app. È inoltre possibile lasciare la beta di un’app cui aveste già aderito, o viceversa partecipare a nuovi programmi di test (il pulsante è in fondo alla scheda dell’app), a patto che siate iscritti alla relativa community, ammesso che sia necessaria l’iscrizione ad una community per diventare beta tester.

Un altro tassello molto importante è il fatto che potrete lasciare dei commenti di feedback solo per la beta, semplificando così la vita allo sviluppatore e soprattutto senza compromettere il punteggio della versione stabile dell’app. Inoltre, nel caso di un’applicazione che non abbia mai avuto una sua versione stabile ma sia stata presente solo in beta, avrete una relativa indicazione sempre in alto alla sua scheda.

LEGGI ANCHEIl Play Store Android ora mostra di quanti MB è l’aggiornamento che state per scaricare

Tutto questo è già presente nella versione 6.7 del Google Play Store, anche se al momento non tutte le app in beta sembrano funzionare correttamente con queste novità, ma probabilmente si tratta solo di qualche problema temporaneo durante questo primo rollout; problemi che saranno senz’altro risolti a breve. Se non aveste quindi già ricevuto automaticamente l’ultima versione del Play Store, potete scaricare l’apk da qui.

Aggiornamento 16/05: la funzione di beta è stata ritirata lato server. Probabilmente sarà annunciata al Google I/O.

Via: Android Police