Facebook down vote istock

Facebook ha preso di mira lo sviluppatore di Swipe for Facebook (aggiornato: crisi risolta e sconto app)

Nicola Ligas -

Swipe for Facebook è un client alternativo per il più noto social network al mondo (qui trovate la nostra prova), che sta guadagnando molta popolarità in quest’ultimo periodo, e che a quanto pare ha attirato anche le attenzioni di Facebook stesso, che però non ne è molto contento.

Lo sviluppatore infatti è stato contattato per violazione delle policy di Facebook in merito all’uso del suo brand / logo; e fin qui niente di illegittimo. La cosa “irritante”, tanto per usare un eufemismo, è che lo sviluppatore di Swipe è stato interdetto dall’accedere al proprio account Facebook.

Il problema è che poi, in base alle sue verifiche, Swipe for Facebook non stava violando alcun copyright / trademark o altro, ma dopo aver modificato un po’ la descrizione dell’app sul Play Store, l’account Facebook prima bloccato è diventato nuovamente accessibile. È dunque finita qui? No di certo.

Facebook si è nuovamente fatto vivo, dicendo che l’app non era ancora a norma, e che pertanto era stata bloccata, ovvero che nessun utente sarebbe stato in grado di loggarsi tramite essa. A questo punto lo sviluppatore ha fatto l’unica cosa giusta da fare in una simile situazione: ha ritirato Swipe dal Play Store, sia per evitare disagi ai nuovi utenti, che per prevenire la pioggia di commenti negativi che ne sarebbero scaturiti. Ah, e nel frattempo il suo account Facebook è stato bloccato. Di nuovo.

LEGGI ANCHE: Live su Facebook davvero in rollout?

Morale della favola? L’app è stata aggiornata alla versione 3.0.5, che abbandona l’SDK di Facebook per il login, e lo rende comunque possibile tramite un workaround. Questo non significa però che la diatriba sia finita, dato che si tratta in pratica di un escamotage che potrebbe presto venire bloccato. Lo sviluppatore di Swipe sta ancora cercando di dialogare con Facebook per risolvere il problema, ma a parte minacce e blocchi repentini, il social network si è mostrato tutt’altro che collaborativo.

Facebook si conferma poco ricettivo, o forse non gl’importa…

Queste cose succedono spesso quando si ha a che fare con una grande azienda: per ogni sviluppatore animato da buone intenzioni, ce ne sono 100 altri che magari cercano di fregarsi, e tutelarsi è nel diritto di qualunque grande (o piccola) compagnia. Certo è che un po’ di buonsenso non guasterebbe, e se non sei in grado di far fronte adeguatamente a situazioni come questa con le risorse che hai, forse sarebbe il caso di rivedere certe priorità, dato che alla fin fine Swipe for Facebook è solo un’app che fa pubblicità a Facebook, senza che quest’ultimo debba spendere un centesimo.

Qui sotto trovate il link per il Play Store, casomai tutta questa storia vi avesse fatto venire voglia di sostenere Swipe diventando suoi utenti. Vi terremo aggiornati sull’evolversi della vicenda.

Aggiornamento 05/05: il vero problema sembrava risiedere nel nome e nell’icona dell’app. Al di là di questo comunque, dopo alcune modifiche pratiche, adesso dovrebbe essere tutto a posto, e Swipe for Facebook non dovrebbe più avere problemi con l’omonimo social network. Per festeggiare, da venerdì 6 maggio la versione Pro dell’app sarà scontata del 50% fino a domenica sera.

Google Play Badge

Fonte: jcbsera (Reddit)