Concept Nintendo Plus - 6

Lo smartphone console Nintendo dei vostri sogni (foto)

Lorenzo Delli - Questi render sono tanto belli quanto impossibili, almeno fin quando Nintendo non si deciderà a lanciarsi anche nel mercato della realizzazione e della vendita di smartphone.

Chissà che non vi ricordiate il concept di un Nexus con tastiera fisica risalenti addirittura al 2014 (li trovate qui) realizzati da due colleghi italiani. Ebbene, i concept che vi mostriamo oggi sono stati realizzati da Giuseppe Avanzato, uno dei due autori del concept del Nexus, che questa volta ha provato a dare vita ad un’idea che stuzzicherebbe l’attenzione di una gran fetta di utenza.

Lo smartphone riprodotto in questi render è stato denominato dall’autore “Nintendo Plus“, e come è facile intuire, rappresenta un vero e proprio Nintendo Phone caratterizzato da un hardware di tutto rispetto e sopratutto da un display regolabile in grado di rivelare una serie di controlli da utilizzare sia in verticale che in orizzontale.

Concept Nintendo Plus - 5

Snapdragon 820, 4 GB di RAM, 128 GB di memoria interna, batteria da 3.000 mAh: quanto basta per avviare in tutta tranquillità tutti i vari emulatori per NES, SNES, N64, GameCube e compagnia bella, in modo da godersi anche in mobilità i grandi classici di casa Nintendo. Lo smartphone, secondo come se lo è immaginato l’autore, è anche comprensivo di una stylus con meccanismo push-to-eject in stile Galaxy Note, due speaker frontali, stick analogici virtuali e fisici, 4 pulsanti dorsali e una porta magnetica per ricarica e trasferimento dati che sostituirebbe la classica microUSB.

Troppo bello per essere vero? Sì e no. Tecnicamente potrebbe anche essere realizzabile, ma Nintendo al momento non sembra proprio interessata a gettarsi nel mercato degli smartphone. Gli sforzi sono al momento indirizzati al mobile gaming e a Nintendo NX. Se avete comunque apprezzato il progetto e i vari render che vi proponiamo nella galleria qui di seguito, potete lasciare un apprezzamento sul sito che trovate tra le fonti.

Fonte: Giuseppe Avanzato - Behance