OnePlus 2 studio  - 2

OxygenOS 3.0 con Marshmallow disponibile per OnePlus 2, ma con diversi “ma” (download e guida)

Nicola Ligas -

OnePlus aveva promesso che OnePlus 2 sarebbe stato aggiornato a Marshmallow entro la fine del primo trimestre 2016, e dato che l’ultimo giorno utile sarà domani, l’azienda non si è smentita rilasciando oggi la OxygenOS 3.0 per OnePlus 2, anche se c’è un po’ un trucco. L’aggiornamento non è infatti disponibile via OTA, almeno non per adesso.

OnePlus non usa il termine “beta pubblica“, ma è in pratica di questo che si tratta, dato che l’azienda, chiede il feedback degli utenti per sapere come si comporta lo smartphone con connessione di rete, se ci sono problemi alla fotocamera (sia nella UI che nelle qualità delle foto), ed in generale come sono performance ed autonomia.

Per di più, per installare questa prima build di OxygenOS 3.0 provenendo da un firmware che non sia la OxygenOS 2.2.0 (o superiore) dovrete effettuare anche un reset dei dati. La buona notizia però è che tutti i successivi aggiornamenti arriveranno via OTA senza problemi.

OxygenOS 3.0 per OnePlus 2: changelog e problemi noti

  • Android 6.0.1 Marshmallow upgrade
  • New OnePlus Camera UI
    • UI has been cleaned up: swiping up/down now switches between photo/video, whereas HD/HDR and flash settings live in the top right corner
    • You can now change the aspect ratio and toggle grid view without going all the way to the settings
  • New wallpaper picker
    • Easily preview and set both home screen and lock screen wallpaper in one place.
  • Shelf UX has been improved
    • No more edit mode, long press boards to rearrange or remove.
  • General system performance improvements
    • Benchmarked 47% faster than OxygenOS 2.2.1 on key test scenarios.
  • Fingerprint performance improvement
    • Tested 45% faster than OxygenOS 2.2.1 on average
  • Settings changes
    • Old app permissions are gone, say hi to new (native Android) app permissions.
    • Alert Slider has its own entry point with more customization options
    • Improved settings menu readability by changing the order a bit
  • March security patches

Tra le cose che dovreste sapere però, annoveriamo il fatto che le impronte memorizzate non saranno preservate durante il flash, e che non è più presente Maxxaudio (non sappiamo se tornerà). Se voleste poi effettuare un rollback ad una precedente versione, dovrete per forza effettuare un full wipe dei dati. Alcuni riportano inoltre rallentamenti via Wi-Fi e problemi con Shelf a meno che non lo togliate e poi riaggiungete. Inoltre, tenete conto che le traduzioni sono ancora un work in progress.

Come installare OxygenOS 3.0 su OnePlus 2

Come già detto, dovete avere la OxygenOS 2.2.0 stock o superiore per poter aggiornare senza perdita di dati. Se doveste avere qualsiasi altra ROM o una recovery diversa da quella originale, dovrete prima effettuare un factory reset e poi flashare la OxygenOS 3.0 tramite la vostra recovery, ma non è garantito che il procedimento funzioni.

Se foste quindi nel primo caso e se masticate l’inglese, potete fare riferimento a questa pagina per la guida passo passo ufficiale, che qui sotto riportiamo punto per punto.

  • Scaricate la ROM (1,1 GB)
  • Collegate lo smartphone al PC via cavo USB e copiatevi il file scaricato al passo precedente
  • Dopo aver copiato il file zip riavviate il telefono in recovery. Per fare ciò, spegnetelo e riaccendetelo tenendo premuto il pulsante di accensione e volume giù contemporaneamente.
  • Con i tasti del volume, se necessario, spostatevi su “Install from local” e premete accensione per confermare. Selezionate il file zip nello stesso modo e premete su Install.
  • Attendete il completamento dell’installazione ed il successivo riavvio dello smartphone.

 

Fonte: OnePlus
OnePlus 2 4GB

OnePlus 2 4GB

confronta modello

Ultime dal forum:

  • dal forum 01-01-1970 - 00:00
guida