Android N final - 1

Il job scheduler di Android N promette maggiori performance

Nicola Ligas

Il job scheduler è quella parte del sistema operativo che si occupa dell’avvicendamento dei vari task in background, e che in pratica decide chi debba fare cosa, e soprattutto quando. Si tratta di un processo che viene costantemente ottimizzato nelle varie iterazioni di Android, e che anche nella futura N release avrà delle novità importanti.

Un aspetto in particolare è stato oggetto di attenzioni: ovvero ciò che succede dopo aver scattato una foto o quando abilitate il Wi-Fi dopo un periodo in cui era stato spento. Molte app nel vostro smartphone possono infatti eseguire azioni in seguito a ciò che fanno le altre, ad esempio il backup automatico di foto o altro, e se fossero in tante a voler eseguire compiti diversi, potrebbe facilmente crearsi un collo di bottiglia al verificarsi di certe condizioni, come appunto l’accensione del Wi-Fi, che consente il backup.

LEGGI ANCHE: La top 5 di Android N (video)

Con Android N, anziché avere delle app che costantemente cercano di caricare ogni singola immagine o dato, gli upload avverranno in blocchi, e soprattutto solo quando il job scheduler comunicherà alle varie app che è giunto il loro turno, evitando così che in pratica tutte vogliano saltare la fila creando invece un ingorgo. Cosa significa questo? Meno rallentamenti in certi momenti e performance più consistenti durante l’utilizzo del proprio dispositivo. Urrà!

Via: Android Police