whatsapp-logo-final

WhatsApp pensionerà le vecchie versioni dell’app per favorire la crittografia end-to-end

Andrea Centorrino -

Il tema caldo degli ultimi mesi è la sicurezza dei nostri contenuti sulla rete, e WhatsApp non vuole mostrarsi meno attenta di altre società al problema della privacy: per favorire la diffusione della crittografia end-to-end, che impedisce virtualmente a tutte le terze parti di decriptare un messaggio, il noto servizio di messaggistica dismetterà presto le versioni più datate dell’app.

Se il vostro dispositivo non permette l’installazione delle ultime versioni di WhatsApp, vi troverete presto impossibilitati a continuare le vostre conversazioni, e riceverete una versione tradotta di questo messaggio:

In pratica, WhatsApp non disattiverà da remoto la vostra app, ma tutti i messaggi che riceverete dai contatti che hanno l’ultima versione, ed usufruiscono quindi del nuovo standard crittografico, non verranno visualizzati.

LEGGI ANCHE: WhatsApp cripterà presto le chat vocali

La crittografia end-to-end è stata introdotta nell’app ormai oltre un anno fa, quindi è probabile che questo aggiornamento “forzato” sia da imputare ad una falla che deve essere chiusa repentinamente. Avete dei dispositivi che non potete aggiornare all’ultima versione? Fatecelo sapere nei commenti: magari qualcuno vi potrà suggerire una soluzione alla quale non avete ancora pensato (Telegram non vale – NdR).

Via: SmartDroid.deFonte: DroidApp.nl