Galaxy S7 teardown ifixit

L’impermeabilità ha un prezzo: Galaxy S7 / S7 edge è più difficile da riparare di Galaxy S6 / S6 edge

Nicola Ligas -

iFixit, noto sito dedito al disassemblaggio (teardown) di vari dispositivi elettronici, ha da poco pubblicato una delle sue consuete guide, questa volta in merito a come smontare Galaxy S7. Il verdetto è buono in termini costruttivi, ma non “riparativi”, con un punteggio di 3 su 10, il che significa che Galaxy S7 è piuttosto difficile da riparare.

A dispetto del fatto che molti componenti siano modulari, e quindi sostituibili in maniera indipendente l’uno dall’altro, ci sono comunque delle criticità che lo rendono più difficoltoso da smontare del suo predecessore.

LEGGI ANCHE: Come funziona il raffreddamento a liquido di Galaxy S7

La batteria di per sé può essere rimossa senza spostare la scheda madre, ma l’abbondanza di adesivi e collanti usati rende il tutto più difficile del necessario. Va ancora peggio per la porta micro USB, che richiede la rimozione del display (ovvero la probabile distruzione di quest’ultimo, dato che è quasi impossibile rimuovere il vetro senza danneggiarlo) per essere rimpiazzata. Il vetro posteriore, tenuto incollato da un adesivo molto forte, rende inoltre difficile accedere all’interno dello smartphone in prima battuta.

La maggiore resistenza di Galaxy S7 (e Galaxy S7 edge), certificata IP68, ha insomma un prezzo anche in termini di riparabilità: finché lo smartphone sarà coperto da garanzia non ci saranno problemi, ma poi potrebbe essere un costo non indifferente. A seguire, trovate il teardown completo.
Aggiornamento 11/03: iFixit ha smontato anche Galaxy S7 edge, ed il verdetto è stato esattamente il medesimo, 3 su 10 come punteggio di riparabilità.

Samsung Galaxy S6

Samsung Galaxy S6

confronta modello

Ultime dal forum:

Samsung Galaxy S7

Samsung Galaxy S7

confronta modello

Ultime dal forum:

Samsung Galaxy S7 edge

Samsung Galaxy S7 edge

confronta modello

Ultime dal forum:

iFixitSamsung Galaxy S7Samsung Galaxy S7 edge