The Greedy Cave

Il “Diablo” tascabile The Greedy Cave sbarca su Android (foto e video)

Lorenzo Delli

Se ci seguite attivamente anche su MobileWorld sarete forse incappati nella nostra recensione di The Greedy Cave, un vero e proprio hack & slash tascabile edito dalla software house cinese Avalon-Games.

Nel titolo lo abbiamo definito come un “Diablo” tascabile: se rimuoviamo dall’hack & slash di Blizzard la linea storica e la dinamicità dei combattimenti, The Greedy Cave offre per certi versi proprio quello che offriva il primo Diablo.

LEGGI LA RECENSIONE: The Greedy Cave: la pazienza è la virtù dei… ricchi?

Esplorazione di livelli generati casualmente, abilità da sbloccare salendo di livello e caratteristiche da aumentare, centinaia di oggetti da scovare, potenziare ed eventualmente riciclare per migliorare quelli già in nostro possesso, mostri, boss, trappole e tantissimo altro. The Greedy Cave è però caratterizzato da delle meccaniche piuttosto sadiche che portano il giocatore a dover fare delle scelte piuttosto drastiche sia sul come comportarsi durante le fasi di esplorazione, sia su quali oggetti mantenere e quali scartare (ecco il perché del “Greedy” nel titolo).

Come accennato è inoltre assente parte del dinamismo che di solito caratterizza questo genere di videogiochi: una volta ingaggiato un combattimento sarete fermi fino al termine del combattimento (che avverrà in automatico) con la sola possibilità di utilizzare pozioni o abilità.

Insomma, se siete anche minimamente appassionati del genere o se cercate un nuovo passatempo con una punta di difficoltà in più, non vi rimane che scaricare gratuitamente The Greedy Cave sui vostri dispositivi Android. Sono presenti acquisti in-app opzionali per sbloccare gemme aggiuntive, comunque accumulabili con le normali sessioni di gioco.

Google Play Badge