HTC final - 2

HTC tocca un minimo storico in attesa della auspicata riscossa con HTC 10

Nicola Ligas -

HTC 10 dovrebbe arrivare nella seconda metà di aprile, sebbene l’azienda non l’abbia ancora confermato, ma al momento nella mente di HTC ci saranno ben altri problemi, primo fra tutti il fatto di aver toccato nuove vette al ribasso nello scorso mese di febbraio.

HTC ha fatto registrare introiti per circa 129 milioni di dollari durante il secondo mese del 2016, con un -35,16% rispetto al mese precedente, e -54,48% rispetto al febbraio 2015. Un esempio semplicistico per mettere un minimo le cose in prospettiva può essere il seguente: se ogni smartphone HTC costasse 400$ (e facendo le dovute medie probabilmente non saremmo nemmeno troppo lontani da questo valore), l’azienda avrebbe venduto 322.500 in tutto il mese; cifre assai basse per chi aspiri al top.

LEGGI ANCHE: HTC Vive vende come il pane

A ben vedere comunque HTC non è più solo smartphone: il visore per realtà virtuale Vive sembra partito molto bene (circa 12 milioni di dollari, che saranno però incassati ad aprile, in corrispondenza delle spedizioni, ma che intanto hanno fatto impennare del +10% le azioni dell’azienda), ed anche la partnership con Under Amour sembra sia andata a ruba, ma probabilmente non ha inciso più di tanto, anche per le limitate scorte di quest’ultima.

Insomma, per HTC le cose non possono altro che risalire, anche perché toccare nuovi minimi diventerebbe troppo pericoloso per un’azienda che col pericolo rappresentato dai bilanci in rosso convive ormai da troppo tempo.

Via: HTC SourceFonte: HTC