Google Foto

A dispetto della loro separazione, c’è un che di Google+ nel nuovo Google Foto

Nicola Ligas -

Google Foto è diventata un’app standalone ormai da un pezzo, nata da una costola di Google+ dal quale si è poi separato, ma l’ultimo aggiornamento della prima ha portato una novità che è in qualche modo legata al secondo: una barra di navigazione nella parte inferiore dell’app. Tramite questa, potrete raggiungere in un tap l’assistente, le foto o gli album (precedentemente noti come Raccolte).

Difficile capire le logiche di Google, che fa delle regole di uniformità che poi lui stesso non rispetta nelle proprie app, anche se, ad essere sinceri, le opzioni raggruppate in basso ci piacciono più di quelle nella action bar in alto, perché specialmente sui phablet sono più facilmente raggiungibili con una mano sola. Detto questo, non sappiamo se e quanto questa “moda” si espanderà ad altre app, quindi non è il caso né di gioire né di lamentarsi troppo.

LEGGI ANCHEGoogle Foto aggiorna la propria ricerca in un modo che forse non avevate notato

Oltre ai cambiamenti di design, Google Foto promette anche migliori performance in generale, e sarà forse l’effetto placebo da update, ma in effetti ci è sembrato più reattivo, oltre che “pulito”. Potete scaricare Google Foto 1.15 dal Play Store, dove è già disponibile, e prossimamente arriverà l’aggiornamento anche per iOS.

Google Play Badge

Fonte: Google Photos