snapprefs head

Arricchite Snapchat di moltissime funzioni, con il modulo Xposed Snapprefs (foto)

Leonardo Banchi

Fin dall’inizio della storia di Snapchat, la famosissima applicazione che permettere di condividere immagini e video destinati a durare solo pochi secondi, i suoi utenti hanno provato ad aggirarne alcuni limiti, partendo proprio dal salvare le immagini ricevute semplicemente effettuando uno screenshot della schermata o con altri metodi più sofisticati.

Se siete disposti ad installare il framework Xposed sul vostro smartphone, però, questa e moltissime altre possibilità, come l’utilizzo di filtri ed immagini personalizzate, o la falsificazione di informazioni sul meteo o sulla posizione, saranno a portata di mano grazie al modulo Snapprefs.

Salvataggio, personalizzazione e molto altro

Utilizzare Snapprefs è molto semplice, nonostante la ricchezza di opzioni presenti al suo interno: lo scoglio più grande è infatti l’installazione del modulo (non compatibile con l’ultima versione di Snapchat) e, ovviamente, del framework Xposed, che dovrà essere effettuata solo dopo aver effettuato l’accesso in Snapchat, pena il fallimento in fase di login: per la guida completa vi rimandiamo però al thread ufficiale su XDA.

LEGGI ANCHE: Snapchat fatto a pezzi: il codice rivela tante possibili novità per il futuro

Elencare tutte le funzioni di Snapprefs è quasi impossibile, ma fra le più importanti troviamo:

  • Salvataggio automatico di foto e video dalle chat
  • Aggiunta di filtri e stickers personalizzati
  • Condivisione dalla galleria
  • Strumenti personalizzati per il disegno (selettore colori, cambio dimensione del pennello, possibilità di annullare i cambiamenti, …)
  • Falsificazione di meteo, posizione e velocità

Download gratuito

Snapprefs è disponibile sui repository di Xposed: sarà quindi sufficiente installarlo attraverso l’Xposed installer e fare un soft reboot del telefono per iniziare ad usarlo. Purtroppo, però, esso è attualmente compatibile al massimo con la versione 9.21.1.0 di SnapChat: per utilizzarlo dovrete quindi evitare di aggiornare l’applicazione dal Play Store, oppure scaricare l’apk della versione corretta da APKMirror.