MyShake (head)

Il vostro smartphone può aiutare a riconoscere i terremoti, con MyShake (foto e video)

Leonardo Banchi

La versatilità degli smartphone e la loro capillare diffusione, per una volta, può essere non solo un modo per semplificare la nostra vita quotidiana, ma anche un utile mezzo per aumentare la consapevolezza sui terremoti e, in futuro, per provare a prevenirne i danni.

L’università californiana Berkley ha infatti messo a punto MyShake, un’applicazione gratuita attualmente disponibile solo per Android, che utilizza i sensori di movimento presenti sul telefono per rilevare eventuali terremoti in atto e trasmettere i dati al centro di analisi, dove i ricercatori provvederanno ad analizzarli per migliorare un sistema di avvertimento preventivo.

Raccogliere dati per prevenire i pericoli

L’idea alla base dell’app è molto semplice: i ricercatori dell’Università di Berkley stimano infatti che uno smartphone sia in grado di rilevare un terremoto di magnitudo 5 con quasi un minuto di anticipo rispetto alla scossa: se molti utenti installeranno quest’app, quindi, essa permetterà di affinare le previsioni, ed inviare agli stessi una notifica che possa aiutare a ridurre di molto i possibili danni.

LEGGI ANCHE: Terremoto, l’applicazione gratuita per controllare i movimenti sismici in Italia

Nonostante il sistema sia ancora in fase di sviluppo, e lo scopo dell’app sia appunto soprattutto quello di raccogliere dati per evoluzioni future, MyShake offre comunque già alcuni contenuti interessanti, che potrete visualizzare installandola sul vostro smartphone.

MyShake (1)

In una interfaccia organizzata in quattro schede potrete infatti visualizzare una mappa con i terremoti rilevati in tutto il mondo nell’ultima settimana, ed una con i terremoti antecedenti a tale data, oltre ad un riassunto dei comportamenti sicuri da tenere in caso di pericolo e dei modi per scoprire se il luogo che frequentiamo è da ritenersi sicuro.

L’ultima scheda offre invece una visualizzazione di quanto rilevato dai sensori di movimento del vostro smartphone: una funzione che difficilmente potrà servirvi in senso pratico, ma che potrà stimolare la curiosità di vedere quanto uno smartphone appoggiato su un tavolo possa essere sorprendentemente affidabile nel rilevare le vibrazioni nell’ambiente.

Download gratuito

MyShake è disponibile gratuitamente sul Play Store: se volete contribuire al lavoro dei ricercatori dell’Università di Berkley, potete quindi scaricarla sul vostro dispositivo cliccando sul badge per il download gratuito che trovate a seguire.

Google Play Badge