GLONASS

Cos’è GLONASS? – Android dalla A alla Z

Emanuele Cisotti

Molti potrebbero aver letto in varie schede tecniche la caratteristiche GLONASS, solitamente associata a quella del GPS. Ma cos’è di preciso GLONASS e a che serve? Solitamente si parla di supporto alla rete GLONASS e in questo caso parliamo nello specifico di una rete di satelliti.

Il sistema GLONASS è del tutto paragonabile a quello GPS americano, con la differenza che questo è più recente ed è stato invece realizzato dalla Russia. Al momento sono presenti nello spazio 24 satelliti attivi GLONASS, 4 di riserva e 3 guasti/in riparazione. Questo permette di avere praticamente sempre almeno 5 satelliti “visibili” dal proprio terminale. È importante considerare però che solitamente il posizionamento è già buono con la sola rete GPS. A che serve allora avere anche GLONASS? Su moltissimi smartphone recenti l’attivazione e la ricerca di satelliti GLONASS è subordinata solo all’assenza di un sufficiente numero di satelliti GPS. Questo accade solitamente quando si è in città, con palazzi alti che ci nascondono alla vista dei satelliti. È in quel caso che è stato dimostrato come il supporto GLONASS possa fare la differenza velocizzando il fix e garantendo una maggiore precisione.

Una curiosità: nel 1996 per la prima volta sono stati attivi 24 satelliti GLONASS, per poi diventare negli anni successivi sempre meno (erano 8 nel 2002) a causa dell’impossibilità della Russia di sostenere le spese di manutenzione. È stato sopratutto grazie all’India che finalmente nel 2012 si è tornati ad avere 24 satelliti attivi e a utilizzare quindi al meglio questa tecnologia.