MaruOS - 1

Maru OS diventa open source, sperando di diventare grande

Nicola Ligas -

Maru OS è un interessante fork di Android che mira a rendere gli smartphone anche dei sistemi desktop, una volta collegati via cavo ad un monitor esterno, e con tastiera e mouse per muoversi nell’interfaccia, continuando al contempo a poter usare lo smartphone come telefono. In pratica un Continuum del mondo Android.

Maru OS è sostanzialmente un incrocio tra Android, per la parte smartphone, e Debian, per quella desktop. Il progetto, nonostante sia stato presentato solo ora, sembra in realtà risalire al 2013, e lo stesso autore si dichiara incredulo del riscontro mediatico che ha avuto, a testimonianza sia della sua ingenuità (lo diciamo con tutto il rispetto del mondo – NdR) che di come si tratti di un progetto piccolo ed indipendente, con tutti i pro e contro del caso.

LEGGI ANCHE: La nostra prova di Continuum (foto e video)

Anche per questo motivo, Preetam D’Souza, l’ideatore di Maru, sceglie la via dell’open-source, per permettere al suo progetto di crescere più velocemente e ampiamente possibile. Ci vorrà un po’ di tempo perché i sorgenti siano disponibili, e nel frattempo sarà rilasciata una beta di Maru OS per Nexus 5 a chi ha richiesto un invito, ma è logico aspettarsi che con l’apertura del codice il progetto stesso cambierà molto, quindi tra questa prima beta e ciò che potrebbe essere poi Maru, le cose cambieranno molto.

Insomma, al momento Maru OS resta una bella idea, ma se speravate a breve in un Continuum del mondo Android, dovrete rivedere le vostre aspettative.

Fonte: Maru OS