MaruOS

MaruOS vuole essere il Continuum del mondo Android (foto)

Nicola Ligas -

L’idea non è affatto nuova solo che, come tutte le idee un po’ avveniristiche, non è detto che i primi tentativi vadano a buon fine. Parliamo della possibilità di trasformare uno smartphone in una sorta di PC, qualora lo collegaste ad un monitor esterno, un po’ come fa Continuum su Windows 10 Mobile, o come già avevano provato a fare Motorola ed Ubuntu. Ecco quindi a voi MaruOS, un fork di Android attualmente in beta (solo per Nexus 5 per adesso), che si prefigge lo stesso, nobile scopo.

Con MaruOS potrete infatti avere la classica interfaccia Android Lollipop su smartphone (dovrete installare in pratica un nuovo sistema operativo, perdendo quindi tutti i dati preesistenti), ed un ambiente Debian Linux in modalità PC, una volta che avrete collegato il telefono via SlimPort ad un monitor e vi sarete muniti di tastiera e mouse per interagirvi.

LEGGI ANCHE: La nostra prova di Continuum (video)

La “magia” avviene grazie al LXC Linux Container, un tool che permette lo switch tra Linux e Android, lasciando in esecuzione quest’ultimo sullo smartphone, mentre viene visualizzato il primo sul monitor. Potrete quindi continuare ad usare il telefono per chiamate ed altro, mentre sarete al lavoro in ambiente desktop, dal quale potrete comunque accedere ai dati presenti sulla memoria dello smartphone.

L’idea sembra quindi buona, ma non abbiamo alcuna reale impressione d’uso di questo firmware, per il cui download è al momento necessario iscriversi ad una lista d’attesa, ed in rete non si trovano ancora filmati di reale utilizzo.

Al momento tutto ciò che abbiamo sono i bei render qui sotto ed un sito pieno di promesse. Ne riparleremo quando avremo qualcosa di più tangibile da mostrarvi.

Via: Reddit