Dual-lens-smartphone

Sony promette fotocamere dual-lens entro l’anno: sono il futuro della fotografia mobile?

Andrea Centorrino

Gli smartphone diventano di anno in anno più sottili, a scapito della batteria e della fotocamera, che molto spesso, per permettere scatti di qualità, è costretta a sporgere dal dispositivo. Il futuro però potrebbe essere costituito da fotocamere dual-lens, e secondo Sony il futuro inizierà già quest’anno.

Senza sbottonarsi troppo, la società giapponese, durante la conferenza per presentare gli ultimi risultati fiscali, ha affermato che le sue soluzioni dual-lens vedranno la luce nei dispositivi top di gamma dei maggiori produttori (Apple iPhone 7 Plus?) già entro l’anno, con una maggiore diffusione prevista per il 2017. Queste le parole di Kenichiro Yoshida, Chief Financial Officer di Sony:

Well, for next year, our so-called dual lens – dual camera platform will be launched by, we believe, from major smartphone players. However, as I said previously, recently, our smartphone market is growing and particularly, our high-end smartphone market is now slowing down. So, that may impact the demand or production schedule of dual camera smartphones by the major smartphone manufacturers. So, we believe the real start, the takeoff of smartphone with dual lens camera will be in the year of 2017.

Ma quali sono i vantaggi di un sistema dual-lens? Essendo composto da due fotocamere più piccole, il dispositivo in cui viene installato potrà essere più sottile senza far sporgere le lenti. Potrà beneficiare di uno zoom ottico, anziché digitale come visto nella maggior parte dei terminali sino ad oggi, grazie all’impiego di una lente con grandangolo in una fotocamera e di una con lo zoom nell’altra, da utilizzare a seconda delle necessità.

LEGGI ANCHE: Sony acquisisce i sensori fotografici di Toshiba

Anche gli scatti in condizioni di scarsa luminosità trarranno benefici da questa soluzione, grazie ad una correzione digitale del rumore dovuta alla “sovrapposizione” dei due scatti. Sony però, nonostante produca “in casa” i sensori, potrebbe aspettare l’anno prossimo per integrarli nei suoi dispositivi: ci toccherà aspettare Xperia Z7?

Fonte: Xperia Blog
Fotografia