Xiaomi Redmi Note 3 final

Xiaomi conferma di aver venduto 70 milioni di smartphone nel 2015, 10 in meno del previsto

Nicola Ligas

Il 2015 non è stato l’anno migliore di sempre per Xiaomi. Avevamo già constatato anche noi che la line-up dell’azienda cinese si stava un po’ appiattendo, con modelli non sempre validi come si poteva pensare e non sempre così convenienti come in passato, e pochi giorni fa erano giunte le prime conferme in merito, adesso ulteriormente corroborate dai dati ufficiali comunicati da Xiaomi.

L’azienda ha confermato di aver venduto “oltre 70 milioni di smartphone”, che sono comunque il 15% in più dei 61 milioni venduti nel 2014, ma comunque meno degli 80 milioni previsti per il 2015; cifra che tra l’altro era stata già ridotta dagli iniziali 100 milioni previsti.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi5 in arrivo il 22 febbraio

Xiaomi ha però omesso di dettagliare questo dato con le vendite di ciascun paese, quindi non sappiamo di preciso quali siano stati i suoi mercati forti, e quali quelli deboli. Huawei dovrebbe essere uno dei principali concorrenti in Cina, ma Xiaomi afferma di essere di aver raggiunto la cima in termini di market share nel proprio paese. 

Diciamo che non si può certo parlare di “crisi”, ma che quantomeno possiamo considerarlo un campanello d’allarme, anche se Xiaomi sembra già pronta a rispondere con il prossimo Xiaomi Mi5, atteso al nastro di partenza il prossimo mese.

Fonte: TechCrunch