facebook-fhd

Facebook ha fatto crashare la sua app per testare la lealtà degli utenti

Lorenzo Quiroli

Facebook, una delle compagnie che sono cresciute di più nell’arco dell’ultimo decennio, si sta preparando alle peggiori ipotesi per blindare il suo futuro: quella di una guerra contro Google, che potrebbe voler ostacolare o “tassare” la presenza del social network blu sul Play Store, magari per l’uso delle mappe o delle notifiche.

Ipotizzando una futura esclusione dallo store di app di BigG, Facebook ha chiesto ad alcuni utenti di scaricare l’app da un sito a parte e installarla manualmente, oppure, in un altro esperimento, ha fatto crashare intenzionalmente e ripetutamente la sua app per vedere la reazione e la fedeltà degli utenti, che nella maggior parte dei casi sono tornati magari utilizzando il browser.

LEGGI ANCHE: Facebook testa un newsfeed per interesse

Il risultato è che Facebook pensa di poter fare a meno di Google in futuro, e chissà che l’azienda non abbia in mente piani più grandi come un proprio app store per distribuire applicazioni ed uscire dal controllo di BigG.

Fonte: The Verge