Dizionario

Cos’è lo scrobbling? – Android dalla A alla Z

Emanuele Cisotti -

Utilizzando svariati lettori musicali su Android, capita sovente di imbattersi nel termine “scrobbling su last.fm”. Per capirne il significato, occorre anzitutto premettere che last.fm è una delle più famose radio su internet, che si propone di farci ascoltare solo la musica che più ci piace.

Per far sì che il nostro profilo sia sempre più cucito a misura dei nostri gusti, è possibile ascoltare brani musicali anche sul nostro PC o dispositivo mobile, inviando poi i dati di riproduzione a last.fm, che li aggiungerà ai propri dati in base ai quali calcolare classifiche e raccomandazioni musicali: questa tecnica viene appunto detta “scrobbling”.

Affinché lo scrobbling funzioni, è necessario che la traccia audio sia ascoltata per almeno un tempo minimo, e che questa contenga dei metadati corretti, in modo che brani appena accennati o comunque privi di informazioni non vengano conteggiati.

In parole povere, se non pensate di avvalervi di last.fm, potrete lasciare tranquillamente deselezionata l’opzione di scrobbling qualora la incontraste in qualche app (non da ultima quella ufficiale).