Dizionario

Cos’è MHL? – Android dalla A alla Z

Emanuele Cisotti -

Torna la nostra rubrica, dove con un appuntamento alla settimana vi spieghiamo un termine della tecnologia che riguarda il mondo di Android. Oggi parliamo di MHL. Cos’è MHL?

mhladapterSpesso quando si pensa ad MHL si pensa ad un adattatore per smartphone che hanno a disposizione la sola porta microUSB e che permetta di collegarli ad un televisore. Questo è in buona parte vero. In un mondo dove la cosa più importante nell’avanzamento tecnologico è la miniaturizzazione, lo spazio per due porte (una USB e una HDMI) su di un telefono, spesso è assente. Ed è per questo che si ricorre ad MHL, che però non è un semplice adattatore, quanto uno standard, creato da Silicon Image, che permetta a qualsiasi dispositivo dotato della sola porta microUSB di disporre di un’uscita video. Al momento gli standard MHL si dividono in 1.0 e 2.0. Il secondo permette (ai televisori compatibili) di alimentare autonomamente l’adattatore, mentre si provvede anche a ricaricare lo smartphone. Nella prima versione è necessario che un’alimentatore (va bene quello dello smartphone) venga collegato all’adattatore, rendendo in tutto necessari ben 3 cavi per adempiere all’operazione.

mhl1091b_1200x1200In realtà MHL però è uno standard a sé stante (proprio come HDMI) che permetterebbe di disporre di un semplice cavo USB-MHL per collegare lo smartphone ad un televisore. Ad oggi sono pochi i televisori (o monitor) compatibili e fra questi annoveriamo Samsung, LG e Toshiba. Questa tecnologia ad oggi sembra il miglior standard in circolazione per collegare smartphone e tablet Android ad un uscita video di qualsiasi tipo (anche per esempio ad un sistema di infotainment in auto), in un mondo dove le porte HDMI stanno scomparendo e Miracast sembra tutt’altro che pronto per l’utilizzo.

A seguire un video (di tipo promozionale) realizzato da Samsung che ne mostra il funzionamento con un suo monitor.